Serie B - Sconfitta pesante per il Green Basket di Marco Verderosa, in trasferta contro la Crabs Rimini.

19.02.2018 00:19 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 135 volte
Serie B - Sconfitta pesante per il Green Basket di Marco Verderosa, in trasferta contro la Crabs Rimini.

La squadra palermitana resta a quota 10 in classifica, all’ultimo posto in condominio con Iseo Serrature Costa Volpino. Purtroppo, però, i risultati delle avversarie non aiutano: proprio Iseo Serrature ha ottenuto la vittoria, così come Reggio Emilia che torna quindi a distanza di sicurezza. La gara, equilibrata per quasi tutto il match, si è decisa nel finale: la maggiore concentrazione e un pizzico di fortuna hanno determinato la vittoria dei padroni di casa, 67-60.

Il match comincia alle 18.30, al Pala Angels di Santarcangelo, a causa delle infiltrazioni d’acqua che hanno reso inagibile il PalaFlaminio di Rimini.

Il primo quarto inizia con una fase di studio piuttosto intensa, con attacchi e ripartenze da entrambe le parti. E’ Daro Gullo a sbloccare il tabellino con una bella tripla, seguita da due punti di Cecchetti.

Venturelli fa due sue due da tiro libero, portando i suoi sul 7-0. I padroni di casa si innervosiscono: Sipala commette antisportivo su Mike Venturelli e coach Maghelli chiama così timeout.

Gullo perde palla a centrocampo e Caroli può agevolmente segnare i primi due punti per Rimini, che ritrova così la bussola. Nicosia però fa due su due da tiro libero, riportando i suoi sul +6. Il capitano, appena entrato, spara una bomba da tre caricando i suoi. Cecchetti, poi, firma un tiro in allontanamento mettendo a referto altri due punti. Rimini tallona il Green, con Tiberti e Caroli. Gli ospiti si inceppano nella ricerca della via del canestro, i padroni di casa rientrano in partita. Il primo quarto termina così 16-17 per il team di Verderosa.

Il secondo quarto si apre con due tiri liberi per il Green, con il capitano che fa 2/2. I padroni di casa rispondono colpo su colpo, con Sipala abile a correggere il tiro di un compagno. Dalla linea della carità arrivano alcuni errori, da parte di Cecchetti e Montanari. Il gioco è abbastanza spezzettato, con falli ed errori che penalizzano la fluidità del match. Foiera fa 2/2, Joel Myers va da tre ed ecco che le distanze tra le due formazioni si riaccorciano. Strotz schiaccia due volte magistralmente nonostante l’infortunio al dito patito in settimana, Myers risponde con una perla da tre. Il primo tempo si chiude sul 31-36 per il Green.

Il terzo quarto viene sbloccato, nel punteggio, da Edoardo Nicosia con un bel tiro da due. Seguono i primi due punti anche per i padroni di casa, con Sipala. Quindi Rimini trova una tripla con Joel Myers, la terza di giornata. Tiberti firma l’aggancio, 38-38, sfruttando un bell’assist di Busetto. Il sorpasso romagnolo viene firmato da Myers, bravo da dentro l’area a concretizzare un attacco deciso. Cecchetti sfrutta un assist al bacio di Montanari, firmando così il pari. Tiberti schiaccia ancora, riportando sul +2 Rimini. Montanari risponde subito mettendo a referto un 2/2 da tiro libero. A. Lombardo, un leone in campo, riporta in parità il match con due tiri liberi. Il terzo quarto termina quindi 46-46.

L’ultimo quarto comincia con due falli consecutivi di Strotz, ai danni di Foiera e Tiberti. Quest’ultimo fa 2/2 portando così in vantaggio Rimini. A. Lombardo mette una tripla, riportando ancora il Green sopra. E’ un ultimo tempo giocato colpo su colpo, con grande equilibrio in campo. G. Lombardo si fa fischiare un fallo tecnico, che consente a Foiera di firmare il nuovo pari. Strotz, magistrale, chiude un gioco da tre punti ristabilendo la parità. Negli ultimi minuti le squadre danno tutto: le distanze restano cortissime, con Rimini che va sopra, il Green che pareggia e va ancora in vantaggio. Joel Myers, però, buca ancora la retina portando Rimini in vantaggio di 3. Cecchetti si improvvisa tiratore da tre e la mette: nuova parità e cronometro che scorre velocemente.

Negli ultimi istanti Caroli infiamma il PalaAngels con una tripla e Rimini ipoteca il match. Il Green spreca tanto e Rimini vince così 67-60. Adesso serve una reazione immediata, domenica prossima, in casa contro Lecco, reduce dalla sconfitta interna contro Reggio Emilia.

NTS Informatica Rimini - Green Basket Palermo 67-60 (16-17, 15-19, 15-10, 21-14)

NTS Informatica Rimini: Edoardo Tiberti 16 (5/10, 0/0), Joel Myers 16 (2/4, 4/8), Matteo Caroli 13 (4/8, 1/3), Francesco Foiera 6 (1/2, 0/1), Giacomo Signorini 5 (2/4, 0/1), Paolo Busetto 4 (0/4, 1/5), Andrea Sipala 4 (2/3, 0/1), Luca Toniato 3 (1/4, 0/1), Andrea Tartaglia 0 (0/0, 0/1), Niccolò Moffa 0 (0/0, 0/1), Matteo Dolzan 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 15 / 21 - Rimbalzi: 43 14 + 29 (Matteo Caroli 11) - Assist: 15 (Francesco Foiera 4)

Green Basket Palermo: Alessandro Cecchetti 16 (6/11, 1/2), Andrea Lombardo 10 (1/4, 1/5), Raphael max Strotz 10 (4/5, 0/0), Daro Gullo 7 (2/2, 1/2), Michele Venturelli 5 (0/5, 0/5), Giuseppe Lombardo 5 (0/1, 1/6), Edoardo Nicosia 4 (1/1, 0/1), Luca Montanari 3 (0/3, 0/2), Giordano Chakir 0 (0/0, 0/0), Francesco Genovese 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 20 / 30 - Rimbalzi: 31 7 + 24 (Alessandro Cecchetti, Andrea Lombardo 8) - Assist: 9 (Luca Montanari 4)