Serie B - San Miniato vuole riprendere la corsa domani a Cecina

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 73 volte
Serie B - San Miniato vuole riprendere la corsa domani a Cecina

Fa ancora male la sconfitta di Pavia in casa Etrusca, ma è subito tempo di tornare in campo, con i ragazzi di coach Barsotti impegnata per il giorno di tutti i santi, sul difficile campo di Cecina, alle ore 18. La Blukart arriva alla sfida con la squadra livornese con il rammarico per il risultato finale della gara di Pavia, gara nella quale senza dubbio sono pesate le percentuali al tiro, ma anche con grande voglia di cancellare subito quella brutta sconfitta, magari ottenendo un risultato importante sul campo di Via Toscana a Cecina. La squadra di coach Montemurro ha fatto tanti cambiamenti rispetto alla scorsa stagione, che aveva visto proprio il coach cecinese subentrare a metà stagione, insieme ai due innesti di gennaio, Gigena e Biancani, entrambi confermati. Gigena è senza dubbio il giocatore maggiormente rappresentativo di Cecina; nonostante l'età avanzata da anni continua a esprimersi a livelli di eccellenza nel panorama cestistico della serie B nazionale e anche quest'anno ha iniziato al meglio la stagione,  con 18,6 punti di media a partita. Oltre a Gigena, sono stati confermati l'esperto Biancani, il giovane lungo Spera e il lungo tiratore Leonardo Salvadori, oltre al giovane Turini, una dei protagonisti inaspettati di questo primo scorcio di stagione, con 14,2 punti di media a partita. Tra i nuovi arrivi il primo da segnalare è senza dubbio Sam Gaye Serigne, che affronterà l'Etrusca da ex dopo aver giocato sotto la Rocca nelle ultime due stagioni. Acquisti importanti per i cecinesi sono poi l'esterno Liberati e il play Forti, entrambi atleti fondamentali per il quintetto di coach Montemurro. "Cecina ha iniziato molto bene questa stagione ottenendo punti in match importanti, in partite risolte all'ultimo tiro; è quindi una squadra che ha preso grande consapevolezza della propria forza in questo primo scorcio di stagione" le parole di presentazione alla gara affidate all'assistant coach Gabriele Carlotti "Gigena è il giocatore che può fare la differenza in ogni momento della gara, grazie al grande talento che esprime in campo, ma nelle prime cinque giornata anche il giovane Turini sta giocando a livelli altissimi: dovremo essere bravi a non far "accendere" un giocatore come Gigena e non far entrare in partita Turini, oltre a limitare la fisicità di Liberati e le doti balistiche di Salvadori. Veniamo da un KO pesante solo dal punto di vista del risultato, in una gara nella quale non siamo stati bravi a concretizzare i vantaggi costruiti, contro una squadra esperta, che ci ha fatto pagare ogni errore. A Cecina dovremo avere più cattiveria agonistica, in tutti i frangenti della gara, la stessa cattiveria che abbiamo messo in campo dopo la sconfitta di Sangiorgio. Sarà fondamentale avere la forza mentale di giocare sempre il nostro basket, fatto di intensità fisica, ma soprattutto mentale, avere grande fiducia nel nostro sistema di gioco e mettere in campo anche la spregiudicatezza e il divertimento tipico del nostro gioco. Mi aspetto una grande partita da parte di tutti.".