Serie B - Prima esterna per Teramo : sbancata Cerignola

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 82 volte
Serie B - Prima esterna per Teramo : sbancata Cerignola

Un Teramo Basket 1960 strepitoso sbanca il Pala Dileo di Cerignola con
il punteggio di 68-75. È stato un match tosto e spigoloso e i ragazzi di coach Piero Bianchi hanno
ampiamente meritato la vittoria, tirando fuori attributi cubici nei momenti topici. I biancorossi hanno
sempre giocato di squadra, partendo da una difesa come sempre granitica per poi concretizzare in
attacco con scelte ragionate, senza sterili uno contro cinque o soluzioni improvvisate (basti vedere
che quasi tutti i giocatori messi in campo sono andati a referto e ben quattro hanno superato la
doppia cifra realizzativa). È una vittoria del collettivo, la seconda consecutiva in campionato, che
sicuramente non può che dare ulteriore fiducia a tutto l’ambiente in vista del derbyssimo di giovedì
contro Pescara.
Partono molto aggressivi i pugliesi, desiderosi di vincere la prima partita della stagione tra le mura
amiche (4-0). Teramo fa fatica a segnare e sbaglia tante conclusioni, ci pensa Salamina a firmare i
primi punti dall’arco dei 6.75 dopo quasi 4 minuti di gioco. Cicognani con un gioco in post basso firma
il primo vantaggio biancorosso (4-5). Il punteggio resta bassissimo e Bianchi chiama il primo time out
per riorganizzare le idee. Cinque punti consecutivi di Milojevic portano il Teramo avanti al termine
della prima frazione (12-13).
Cicognani apre le danze nel secondo quarto con un bel semigancio (12-15), la partita continua a
seguire lo stesso leit motiv: percentuali basse in attacco da ambo le parti a vantaggio delle difese.
Sabbatino è ispirato e porta i biancazzurri sul 24-20 al 17’, a questo punto entra “on fire” Nolli che
risponde dall’arco costringendo coach Marinelli a chiedere il minuto di sospensione. Ancora Nolli
tiene a contatto i teramani con un’altra tripla (27-26 al 19’) ed è sempre il “cagnaccio” a firmare sulla
sirena la bomba del 27-29.
Nella ripresa gli attacchi sono più pimpanti e le percentuali aumentano, il Teramo c’è e mantiene il
vantaggio con la bomba del “gaucho” Musso (34-36). A questo punto i ragazzi di coach Bianchi
cambiano nettamente marcia: comincia Nolli che piazza la sua quarta tripla personale per il 36-39 al
24’. Cicognani giganteggia sotto canestro e dà due possessi pieni di vantaggio ai propri compagni di
squadra (36-42 al 26’). Un Nolli letteralmente immarcabile martella dall’arco e Milojevic mette a
segno il + 11 (36-47 al 27’). Coach Marinelli chiama immediatamente time out per fermare
l’emorragia, il Teramo però è solidissimo in difesa e fa sempre la scelta giusta in attacco. Uno slalom
di Piccinini nell’area avversaria regala il +12 ai biancorossi (42-54), il Teramo gioca in maniera
splendida e chiude il terzo quarto meritamente avanti, sul 44-56, segnando ben 27 punti.
L’ultimo quarto si apre con la reazione disperata del Cerignola, il Teramo all’inizio mantiene bene la
linea difensiva, concedendo pochissimo ai pugliesi. Gli attacchi si raffreddano e si segna poco, i
biancazzurri però nel finale hanno una reazione di orgoglio portandosi clamorosamente sul 59-62 al
37’ con un Gambarota scatenato. L’inerzia passa nelle mani dei padroni di casa, trascinati dai
rumorosi tifosi del Pala Dileo. Marchetti dalla lunetta non sbaglia e riporta i suoi sul meno uno
(61-62), il finale è degno di un film di Hitchcock con Salamina che piazza un gioco da tre punti
fondamentale per il 61-65 al 38’. Qui il Teramo reagisce alla grande ed è sempre Salamina, perfetto e
glaciale dalla lunetta, a chiudere il discorso sul 68-75.
Da domani tutti concentrati per il derby di giovedì sera contro Pescara, forza Teramo.

UDAS BASKET CERIGNOLA – TERAMO BASKET 1960 68-75
Udas Basket Cerignola: Colonnelli 7, Gambarota 24, Marchetti 8, Ippedico, Dinoia, Dimmito, Tredici,
Kushchev 8, Sabbatino 14, Grittani 2, Metta, Raicevic 5. Coach: Luigi Marinelli
Teramo Basket 1960: Milojevic 14, Di Eusanio, Nolli 15, Salamina 16, Lagioia 6, Errera, Musso 3,
Staffieri 2, Piccinini 6, Cicognani 13. Coach: Piero Bianchi