Serie B - Pavia, coach Baldiraghi incontentabile: «Potevamo fare di più»

Il coach di Omnia-Winterass dopo la netta vittoria con Cecina «Ottima la difesa, attacco da rivedere. Ma ammetto, sono uno che esagera»
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 96 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie B - Pavia, coach Baldiraghi incontentabile: «Potevamo fare di più»

La partita che coach Massimiliano Baldiraghi sognava è arrivata contro Cecina, non una squadretta qualsiasi. I venti punti di margine fra la Winterass e i toscani sono stati costruiti sin dal primo quarto, costringendo gente come l’ex Armani Gigena, l’ex play di Crema Liberati e la promessa Turini a stare sotto i minimi storici. Piano partita preparato alla perfezione e giocatori che lo hanno applicato con determinazione sin dalla palla a due, col risultato che i toscani hanno segnato solo 4 punti nei primi dieci minuti. «Ero un po’ preoccupato perché giocavamo per la terza volta in una settimana ed invece abbiamo tenuto benissimo sia sotto il punto di vista fisico che di quello mentale – attacca coach Massimiliano Baldiraghi – sono soddisfatto perché abbiamo disputato una bella partita. Non era facile approcciare con lo spirito giusto ed invece lo abbiamo fatto alla grande. Merito anche dello staff costituito dal preparatore Tomarchio e dai due fisioterapisti De Feo e Piermattei che hanno lavorato per consentire ai miei giocatori di dare il massimo. Pronti via e abbiamo messo subito la partita sui binari che volevamo andasse, siamo riusciti a contenere all’inizio Liberati e Gigena che erano i giocatori più pericolosi, poi la partita è sempre stata in controllo. Sono contento della prova difensiva, mentre in attacco si poteva fare qualcosina in più. Quando le partite vanno così si cerca un canestro in più e un passaggio in meno, invece dovevamo essere più bravi a passarci la palla sino alla fine, anche se ammetto che sono un incontentabile».

La Winterass però è stata brava a rintuzzare sempre i tentativi di rientro di Cecima, che ci ha provato in ogni modo, ma al massimo è riuscita a rientrare a -9, mai avvicinarsi più di tanto e conquistare la quarta vittoria consecutiva, la terza in via Treves. «Noi siamo stati bravi a rimanere sempre presenti con la testa e a non mollare mai», sottolinea il coach pavese.

Baldiraghi ha concesso ai due baby Cantarini e Fazioli parecchi minuti, che verranno utili in futuro. «Era importante far riposare chi nelle altre partite ha giocato di più – spiega l’allenatore di Pavia - in questo modo ho tenuto in campo i giovani, di cui sono soddisfatto. Cantarini è entrato con determinazione, ha lottato, si è battuto e ha anche messouna bella tripla. Fazioli a sua volta ha mostrato che cresce di giorno in giorno». La Winterass è rimasta a riposo sino a ieri, nel pomeriggio ha ripreso gli allenamenti in vista della trasferta ad Alba anticipata a sabato (palla a due ore 20.45).

Maurizio Scorbati