Serie B - Palestrina di sabato contro la Virtus Salerno

22.12.2017 06:10 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 87 volte
Serie B - Palestrina di sabato contro la Virtus Salerno

Il destino ha voluto che questo incrocio capitasse proprio all’ultima giornata d’andata, aumentando ancor di più il fascino per una sfida già di suo interessante. Saranno Palestrina e Salerno a giocarsi nello scontro diretto al PalaIaia l’ultimo posto disponibile per le Final Eight di Coppa a Jesi/Macerata di marzo. Chi vince avrà la certezza almeno del secondo posto parziale nella classifica, festeggiando il Santo Natale con un obiettivo in tasca di assoluto prestigio. La società campana è solo sulla carta giovane, avendo acquisito il titolo di Bottegone tramite il trasferimento di sede, ma la solidità è quella di un team pronto a vincere, col diesse Corvo che vuole ripetere l’exploit riuscitogli la scorsa stagione a Napoli. In panchina è arrivato il condottiero dell’Agropoli in Serie A2 Paternoster, con una campagna acquisti mirata e ben congeniata. In regia il capitano salernitano doc Cucco, uno che ha fatto soffrire tantissimo Palestrina nella recente semifinale playoff con la maglia di Bisceglie. Ed insieme a lui stesso percorso per l’ala Leggio, incubo della nostra difesa in tutte e cinque le gare. Nel settore dei senior spiccano i nomi dell’eterno Circosta, volto ormai noto per la Serie B e per Palestrina in particolare. Tra gli esterni tanti minuti pure per Beatrice e Mennella (decisivo coi suoi liberi domenica), ma soprattutto Di Prampero il talento classe 1995 ex Benetton Treviso che ha dimostrato carattere da veterano e una vena realizzativa eccellente. Tantissime le scelte per Paternoster, con l’ala Petrazzuoli reduce dalla bella cavalcata a Campli che ritroverà da avversari Duranti e Gatti. Nel ruolo di pivot bel colpo l’acquisizione di Paolo Paci, che dopo aver vinto la B a Siena si è ritagliato un ruolo di primo piano in A2 con le maglie di Jesi, Roseto e Imola, per poi accettare la chiamata della Virtus Arechi Salerno. Ed ancora a disposizione under come Babilodze, ex Patti e Reggio Calabria di propriet Capo d’Orlando, e Datuowei l’atletico colored lanciato in A2 da Ferentino.
Per un team che ha già avuto modo di battere Barcellona, Valmontone e Luiss, la meritata chance di giocarsi un posto in Coppa in territorio laziale. Palestrina che però aspetta a sua volta l’appuntamento col massimo impegno e vuole regalarsi le seconde Final Eight nel giro di tre anni, sempre con l’occhio rivolto al campionato nel quale l’incertezza sembra regnare sovrana: sei squadre in quattro punti, esattamente quelle favorite alla vigilia. Coach Lulli col rientro di Gatti ha la possibilità di scegliere nel gruppo senior dando spazio di settimana in settimana agli elementi più in forma e, dettaglio non irrilevante, riuscendo in queste settimane nonostante gli infortuni a schierare sempre un roster competitivo. Nota negativa quella della scomparsa in settimana del padre del nostro dirigente Cristofari, motivo per il quale verrà osservato un minuto di raccoglimento prima dell’inizio della gara, così come richiesto dalla nostra società.
Tutti pronti per la palla a due sabato alle 18:30 con arbitri i sigg. Marco Marzulli di Binasco e Matteo Sironi di Sesto San Giovanni.