Serie B - L'Urania Milano domina in casa dell'Oleggio

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 129 volte
Serie B - L'Urania Milano domina in casa dell'Oleggio

Concede quasi sessanta punti in un tempo, arriva a toccare 27 lunghezze di svantaggio, è capace
di ricucire fino al -13. Una reazione importate dopo la pausa lunga non basta all’Oleggio
Magic Basket che nella quinta giornata di campionato si arrende alla Super Flavor Urania
Milano 73-90. Una sconfitta che deve essere una lezione per i prossimi impegni, il più vicino,
già fra tre giorni, sempre in casa, contro Ltc Sangiorgese.

E’ Santolamazza il primo a forare la retina e Spatti para i colpi prima suoi e poi di Albique (4-5).
Lo 0-5 di Laudoni porta coach Passera al primo time out (4-10). Marusic rompe il ghiaccio da
tre (7-10), ma Milano fa valere la sua fisicità e le vie libere in attacco per creare un altro
divario (7-14). Shaq va al ferro ma non sfrutta il tiro in più (7-14), Laudoni di nuovo ne
approfitta per continuare a doppiare gli Squali (9-18) che procedono a intermittenza con
Gallazzi e poi Marusic, ma Santolamazza da tre, dopo 8 minuti, segna il vantaggio in doppia
cifra (11-21) e sempre dalla distanza Negri, per due volte, scappa, aiutato da Eliantonio (13-
31). L’ultimo tiro è di Penny (15-31). Bene Colombo da sotto e De Vita che corre da solo in
contropiede (19-31), Menezes spara da tre, dal pitturato lo segue Eliantonio (19-36), bravo
ancora De Vita a dar fastidio in difesa ma dall’altra parte non si concretizza e Marusic ne fa
solo uno dalla lunetta (20-36). Menezes di nuovo da tre fino a Santolamazza che fa gioco da
tre punti: Squali sotto di 25 punti dopo 15 minuti (20-45). Arriva presto una piccola reazione
con un parziale di 9-0: Marusic va al ferro e si prende anche il tiro in più, lo segue Shaq ma la
lunetta non gli sorride, time out ospiti (25-45). Dopo il 29-45 di Shaq però gli Squali non
contengono Milano che torna all’attacco con Negri da tre e compagni per un mini parziale di
0-12 che crea di nuovo il solco (29-57). Ancora a Penny l’ultimo tiro e all’intervallo il
cronometro segna (31-58).

Pausa lunga efficace per gli Squali che giocano un terzo quarto di livello, accendono i tifosi e
concedono agli avversari solo 11 punti. Dopo Eliantonio Marusic e Colombo dall’area
accorciano (37-60), Laudoni continua a essere chirurgico in attacco (37-64), ma arriva un
parziale dei biancorossi di 9-0 costruito da Colombo e capitan Gallazzi che accorcia ancora
un pochino (45-66). Laudoni spara da tre, Colombo a rimbalzo si fa sentire e capitalizza (49-
69), Gallazzi a “riposo” appesantito da quattro falli, Marusic e Spatti chiudono sul 53-69.

Marusic e Spatti si impegnano a ricucire (59-73), ma Milano ne ha e con uno 0-8 allunga di
nuovo (59-80). Bravi gli Squali a non arrendersi, Gallazzi sfrutta l’arco e Shaq il ferro per
ritornare a poco più di dieci lunghezze (67-80). Eliantonio e Laudoni insistono con anche
Ferrarese (69-88), Penny fa i giri in lunetta e così Menezes: 73-90.

Oleggio Magic Basket – Urania Milano: 73-90 (15-31; 31-58; 53-69)
Oleggio: Hidalgo S. 11, Hidalgo P. 8, Marotto, De Vita 2, Calzavara, Spatti 8, Marusic 17,
Colombo 12, Gallazzi 15, Corti, Lo Biondo, Barcarolo. All. Passera.
Milano: Santolamazza 10, Ferrarese 13, Albique 3, Scroccaro 1, Menezes 8, Eliantonio 14,
Rashed, Marnetto, Orenze ne, Negri 13, Sedazzaro, Laudoni 28. All. Villa.