Serie B - Il derby con i Tigers Forlì per la Rekico Faenza

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 94 volte
Serie B - Il derby con i Tigers Forlì per la Rekico Faenza

Ci ha pensato il calendario a regalare alla Rekico uno stimolante derby per farle rialzare la testa dopo la sconfitta di Palermo. Domenica alle 18 arriveranno al PalaCattani i Tigers Forlì, formazione che i Raggisolaris hanno incrociato soltanto nella stagione 2014/15 in serie C Gold e il bilancio è stato di una vittoria a testa. L’unico ex di turno è Riccardo Iattoni che in maglia Tigers segnò ben 36 punti alla Rekico, trascinando le “tigri” alla vittoria.

 

L’AVVERSARIO I Tigers Forlì sono alla seconda stagione in serie B e già nelle prime giornate hanno dimostrato di essere una delle pretendenti alle prime posizioni. Il cammino della squadra di coach Giampaolo Di Lorenzo è di due vittorie, ottenute entrambe in casa contro Alto Sebino e Lecco, e di una sconfitta, rimediata a Padova dopo un supplementare. I Tigers hanno cambiato molti uomini rispetto allo scorso campionato, confermando soltanto l’ala Luca Agatensi, capitano e forlivese doc, e la guardia Christian Villani, uno dei leader del gruppo. Il mercato ha portato molti giocatori con una lunga esperienza in serie B e altri con un passato in serie A2. Il giocatore più in forma è l’ala/pivot Francesco Papa (ex Teramo, serie B), che sta viaggiando a 16.3 punti a partita ed è al primo posto come valutazione nel girone, supportato in attacco dalla guardia Antonio De Fabritiis (ex Valmonte serie B) con 12.3 punti di media e da Gianluca Carpanzano (ex Catanzaro, serie B) con 13. Il playmaker titolare è Matteo Battisti, lo scorso anno a Jesi in serie A2, e sempre dal secondo campionato nazionale è sceso il centro Michael Sacchettini (ex Legnano), giocatore d’area e di impatto fisico. La batteria degli under è formata da Alexander Cicchetti (’98) ala/pivot messosi in luce nell’ultima stagione all’Eurobasket Roma in serie A2, dall’ala Riccardo Zani (’97), ex Kleb Ferrara (serie A2), autore di una tripla fondamentale nel successo contro Lecco, e da Gabriele Rossi (’99), prodotto del vivaio dei Tigers.

IL PREPARTITA “A Palermo abbiamo fatto una pessima figura nei confronti della società e di quei tifosi che sono venuti a vederci – spiega l’ala Riccardo Iattoni, ex di turno – e vogliamo riscattarci il prima possibile. In settimana ci siamo confrontati nello spogliatoio, riflettendo sul momento che stiamo attraversando e concordando che bisogna reagire in fretta, perché tutti noi vogliamo disputare una stagione ambiziosa. E’ da qualche settimana che non ci stiamo allenando con il giusto atteggiamento e durante le partite questi problemi si vedono. Contro Palermo infatti abbiamo sbagliato non soltanto l’approccio alla gara, ma anche la gestione del match commettendo disattenzioni che non sono ammissibili. Dopo esserci guardati negli occhi, mi sembra che tutti noi abbiamo cambiato mentalità e infatti ci siamo allenati molto bene in vista dei Tigers, ma le parole ora non contano, perché è in campo che dobbiamo dare le risposte.
 

E’ evidente che i Tigers sono più in forma di noi e stanno attraversando un ottimo momento: sono carichi e determinati e vorranno venire a Faenza per vincere Anche dal lato del gioco sono molto maturi: non hanno grandi individualità, ma un gruppo affiatato dove ogni giocatore ha compiti precisi e riesce ad essere protagonista aiutando i compagni. Questo derby non è molto sentito dalle tifoserie, ma sugli spalti ci saranno tante persone e questo dovrà darci ancora maggiori stimoli, anche se non ci mancano di certo. Vogliamo vincere ad ogni costo per regalare una soddisfazione al nostro pubblico che ci ha sempre dato tanto affetto e calore in ogni occasione”.

PROSSIMO TURNO Nella quinta giornata di andata, la Rekico farà visita alla Bakery Piacenza, partita in programma sabato 28 ottobre alle 21.