Serie B - Giulianova, Antonello Ricci: "Non ci arrendiamo mai e lottiamo su ogni pallone"

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 76 volte
Serie B - Giulianova, Antonello Ricci: "Non ci arrendiamo mai e lottiamo su ogni pallone"

Dopo la bella vittoria di Cerignola ed a 3 giorni dalla sfida contro Bisceglie abbiamo intervistato la guardia Antonello Ricci.

- Antonello, tu sei uno dei confermati della passata stagione e con Sacripante sei uno dei veterani di una squadra comunque molto giovane...
“Quest'anno sono uno dei più anziani insieme a Peppe, in una una squadra nel complesso molto giovane. Sono contento di essere tra i giocatori con più esperienza. Proprio perché siamo una squadra giovane vogliamo crescere tanto grazie al lavoro quotidiano con lo staff tecnico”.

- Cosa ti ha spinto a rimanere un altro anno qui a Giulianova?
“In estate ho avuto anche altre proposte ma sono stato il primo a voler rimanere qui perchè avevo già capito l’importanza del progetto che aveva messo in piedi la società. Lo sta dimostrando anche questo avvio di campionato con due vittorie in fila”.

- Tralasciando la gioventù, quali sono le qualità di questa squadra?
“Quello che mi piace della mia squadra è che non si arrende mai. Sopra di 10 o sotto di 10 lotta fino all'ultimo secondo su ogni pallone. Questa è una qualità importante che non tutte le squadre hanno, quindi sono davvero contento di questo”

- Rispetto alla scorsa stagione cosa è cambiato, se è cambiato qualcosa, nel tuo modo di giocare e stare in campo?
“In realtà il mio ruolo non è cambiato più di tanto, nel senso che io do sempre il massimo e cerco di mettermi a disposizione del coach e della squadra”

- Parliamo della prossima gara, affrontiamo Bisceglie che è una delle squadre più forti di tutto il girone, una corazzata che punta anche al salto di categoria.
“Noi li aspettiamo, non vediamo l'ora che arrivi domenica per giocarci contro. Bisceglie è una squadra solida con un roster importante e con un grande allenatore. Però noi non abbiamo paura di nessuno. Ci prepareremo bene in settimana per arrivare alla partita psicologicamente e fisicamente al meglio, poi durante la gara bisognerà necessariamente essere concentrati per tutti i 40 minuti di gioco”.