Serie B - Crema supera Palermo all'ultimo tuffo

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 140 volte
Serie B - Crema supera Palermo all'ultimo tuffo

Ennesima "prova di sforzo" per le coronarie dei tifosi di basket cremaschi.

Come due settimane fa contro Lecco, anche contro Palermo la vittoria arriva solamente all'ultimo respiro, con un canestro in contropiede di Dagnello a 15" dalla fine ed una gran difesa negli ultimi secondi a coronare un ultimo quarto di grande spessore, concluso con un parziale di 20/5.

Crema continua così a sognare al secondo posto pari merito con Piacenza, in attesa dello scontro diretto tra due settimane ed in vista della proibitiva trasferta di domenica prossima a Cento contro la capolista del torneo.

Ci vogliono 2'47" per muovere il punteggio, anteprima di un incontro dominato dalle difese.

Crema sembra poter allungare sul 9/4 ma Palermo, dopo aver chiuso il primo parziale sotto di due punti rientra sul 14 pari.

Il secondo quarto è di pura sofferenza per i padroni di casa.

Dopo un canestro di Del Sorbo i siciliani infilano un parziale di 19/0 che sembra segnare la sorte dei leoni cremaschi.

Palermo infila cinque triple, spinta soprattutto da Montanari (3) e Giuseppe Lombardo (2) fissando il punteggio sul 16/33 con un canestro da sotto di Strotz.

Gli ospiti fanno viaggiare bene la palla, che arriva puntualmente al centro Cecchetti, pericolosissimo vicino al canestro.

In generale, il basso ritmo della gara è congeniale agli uomini di Verderosa mentre risulta indigesto a quelli di Salieri.

Non appena Crema riesce a correre mette in difficoltà Palermo, ma la cosa accade troppo di rado.

Le percentuali al tiro di Palermo sono buone nel tiro da due ed addirittura eccezionali in quello da tre, mentre i cremaschi pur procurandosi in diverse occasioni tiri aperti faticano a concretizzare.

Lo specchio del primo tempo è un facile contropiede uno contro zero fallito a pochi secondi dalla sirena, dopo un'ottima difesa ed una palla rubata.

In ogni caso, tra gli ultimi tre minuti del primo tempo e l'inizio della ripresa Crema sembra tornare ai propri livelli consueti.  

In pochi minuti i rosanero di casa infilano 19 punti intervallati soltanto da una tripla del solito Montanari.

Sembra il preludio del sorpasso, ma al primo calo di tensione Palermo colpisce ed una tripla di Gullo suggella un parziale di 10/0 che riporta tutto sostanzialmente al punto di partenza.

L'ultimo quarto inizia con Crema sotto 41/55 e neri presagi per l'esito del match.

Invece, come spesso accaduto in questa stagione, l'ultima frazione è terreno di caccia per i leoni cremaschi.

Crema subisce solamente cinque punti, ripassando avanti, come ricordato, a 15" dal termine.

La situazione falli consente ai padroni di casa di spendere un fischio e costringere Venturelli ad una conclusione forzata a fil di sirena, che si spegne tra le braccia di Amanti.

"Sono molto contento perché sono queste vittorie e queste partite che danno i contorni di una squadra vera", il commento di Stefano Salieri. "Un gruppo compatto che non molla mai e getta sul campo cuore ed energia. Due punti che danno continuità e valore alla vittoria di domenica a Padova. Dobbiamo sempre ricordare da dove siamo partiti! Non ci sono partite facili e Palermo stasera ha fatto un grande match. Mi aspettavo una partita così e merito dei ragazzi è averla portata a casa. Stiamo facendo una stagione straordinaria e aver messo con i due punti di stasera il sigillo ai playoff a nove giornate dal termine è lì a dimostrarlo e rende pienamente l'idea dell'impresa e della grande stagione che i ragazzi stanno disputando. Palermo ha cambiato faccia con un mercato di qualita e i due innesti hanno dato tanta sostanza. Noi abbiamo girato il match con la difesa che è salita di tono nell'ultimo quarto. In attacco abbiamo giocato con più pulizia e trovato un paio di contropiede che hanno deciso la partita."