Serie B - Crema arriva a Lecco da capolista

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 127 volte
Serie B - Crema arriva a Lecco da capolista

Crema, capolista non pronosticata del girone B della serie B del basket nazionale, cerca di prolungare il momento magico sul difficile parquet di Lecco, contro una formazione che dopo due sconfitte esterne alternate alla vittoria interna contro Piacenza ha assolutamente bisogno di punti.

I ragazzi di Salieri hanno superato in scioltezza l'ostacolo Lugo, mostrando un ottimo gioco e ritrovando sul parquet Ferraro.

Rispettata la tabella-salvezza, che rendeva importantissimi i primi sei punti del torneo in partite sulla carta abbordabili, ora i rosanero cremaschi devono necessariamente alzare l'asticella, in vista di un match dal quoziente di difficoltà decisamente elevato.

La Gimar Lecco, condotta da Massimo Meneguzzo, uno degli allenatori più esperti della categoria, risolto il problema dei ritardati tesseramenti del proprio roster che è costato la sconfitta nel turno d'esordio a Rimini, si propone come una delle formazioni papabili per le prime posizioni del torneo.

Formazione fisica ed esperta, ha i propri punti di forza nel playmaker Maccaferri, ex Faenza, giocatore rapido e guizzante, più volte nazionale giovanile e nel pacchetto lunghi, forte dell'ex NCAA Spera, un lungo agile di 2,09 abile anche nella posizione di "4" e nel centro Balanzoni, talentuoso scuola Varese miglior marcatore stagionale.

La riconferma di Quartieri, tuttofare in grado di coprire quattro ruoli e da un decennio in doppia cifra di media dà grandi possibilità di variazioni tattiche a coach Meneguzzo, che trova ecletticità e punti anche in Fabi, play/guardia lo scorso anno a San Severo. La dirigenza di Lecco ha voluto puntare anche sulla voglia di emergere di due giovani prospetti di assoluto talento come il centro Morgillo, mancino dotato di un ottimo tiro, capace di giocare e difendere indifferentemente nello spot di 4 o 5 anche grazie alla sua buona propulsione offensiva, e dell'ala Cacace, 11,9 punti e 5,8 rimbalzi di media lo scorso anno a Porto S. Elpidio (serie B girone D), ottimo difensore e buon contropiedista, entrambi classe 1996.

Un incontro che un mese fa i pronostici avrebbero visto a posizioni di classifica invertite vede invece i nostri portacolori nelle vesti di capoclassifica, mettendo di fronte l'entusiasmo di Crema per l'ottimo inizio di campionato e l'orgoglio della Gimar Lecco, partita per fare un campionato da protagonista ma attualmente nelle posizioni di rincalzo.

Si preannuncia un gran lavoro per il pacchetto lunghi cremasco, inferiore per centimetri ed esperienza a quello dei padroni di casa, con gli esterni che in difesa dovranno preoccuparsi principalmente di presidiare efficacemente il perimetro a causa delle ottime percentuali nel tiro da tre di Lecco (52% nella vittoria interna contro Piacenza).

Coach Salieri dimostra determinazione e rispetto:"Arriviamo a questo ciclo di partite con le big del girone nel migliore dei modi e senza nulla da perdere. Dobbiamo scendere in campo però con la determinazione di fare risultato perché in chiave salvezza sarebbero punti pesantissimi, che regalerebbero ulteriore fiducia e autostima. Si inizia da Lecco. Probabilmente con Cento la più forte. Strutturalmente sono una squadra molto importante, con centimetri e fisicita' da categoria superiore. Sono assieme da più anni e ben allenati. In particolare sotto canestro hanno Balanzoni che è un giocatore straordinario e Quartieri, una guardia con fisico e un gran tiro. Sono una squadra esperta e capace nel gestire le partite. Dobbiamo mettere tanta energia e tutto l'entusiasmo che abbiamo perché è giocando con il giusto atteggiamento queste partite di livello che si cresce, si migliora e ci si prepara a vincere le sfide importanti."