Serie B - Coach Baldiraghi: «Un onore guidare Pavia»

Il futuro coach di Winterass incontrerà la società al ritorno dalle ferie. Mercato: nel mirino De Min, Squeo e Mazzantini
 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 346 volte
Fonte: La Provincia Pavese
Serie B - Coach Baldiraghi: «Un onore guidare Pavia»

«Siamo un mese e mezzo in ritardo rispetto agli altri nella costruzione della squadra ma ci stiamo lavorando». Ancora molto diplomatico il general manager della Winterass, appena ripescata in serie B, Gian Marco Bianchi, che insieme all’appassionato presidente Gianni Perrucchon ha costruito questa nuova avventura. Ma intanto arrivano conferme su come Pavia sia entrata subito in azione.

Intanto con la conferma della panchina a “Pat” Baldiraghi che ieri, dalla Sardegna (dov’è in ferie) ha così commentato: «Sono felicissimo dell'approdo di Pavia in serie B, è una grande gioia per la società di Gianni Perruchon dopo la delusione della finale di C Gold persa qualche mese fa. Per me sarebbe un grande onore guidare Pavia in questa stagione e tornare a lavorare con il gm Gian Marco Bianchi che incontrerò nei prossimi giorni, quando rientrerò dalle vacanze. So bene che in città c'è tanto entusiasmo e tanta voglia di riportare Pavia in alto: spero di poter dare il mio piccolo contributo per questo obiettivo».

Bianchi conferma: «Parlerò con Baldiraghi, poi daremo comunicazioni ufficiali. Voglio ancora sottolineare che tutto questo è stato possibile anche grazie all’impegno, concreto, del presidente Perrucchon. Siamo entrambi d’accordo sul fatto che dobbiamo creare un progetto triennale che si basi su una società solida economicamente, sulla collaborazione del Comune, sull’appoggio dei tifosi, su un rapporto serio con il mondo imprenditoriale cittadino. Poi, certo, c’è una squadra da costruire. Sono al lavoro proprio adesso....».

Quale squadra? Dalla prossima stagione tornerà in vigore il vincolo dei 7 senior più 3 under 21 (nati nel 1997 e seguenti); chi vorrà usufruire della possibilità di andare a referto con 12 effettivi, dovrà schierare due atleti in età giovanile (nati nel 1998 e seguenti) come undicesimo e dodicesimo giocatore. Sulle basi di queste regole, Winterass si sta muovendo.

Confermati Infanti e Cristelli, in queste ore sta trattando almeno tre giocatori che interessano anche altre squadre: Thomas De Min, classe ’86, alto 203 centimetri e dotato di un fisico esplosivo, 5 presenze nella nazionale maggiore: il mancino Michele Squeo, centro, classe ’89, di 207 cm, che militava nella Costa Volpino; e infine Saverio Mazzantin, livornese 22enne di scuola Don Bosco Livorno, un’ala di 1,95 cm. Come playmaker, poi, potrebbe esserci Fabio Di Bella, la stella pavese del basket, che dalla serie A2 con Junior Casale, potrebbe accettare di giocare in serie B. «Con lui parleremo nelle prossime settimane», si limita a dire Bianchi.