Serie B - Campli Basket di scena a Bisceglie il giovedì

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 61 volte
Serie B - Campli Basket di scena a Bisceglie il giovedì

Sesta trasferta stagionale per l’U.S. Campli Basket 1957, che nel turno infrasettimanale di giovedì 7 Dicembre, scenderà in Puglia, per affrontare il quintetto del Bisceglie. Sei punti dividono in classifica le due formazioni, con il Campli, che dopo la rocambolesca vittoria interna nel derby con il Giulianova, conta quattordici punti, mentre i biscegliesi di coach Sorgentone, con la prima vittoria ottenuta in casa ai danni dell’Ortona, sono saliti a quota otto. Un impegno non certamente agevole, quello che attende Petrucci e compagni, i quali sono chiamati a sfidare una squadra, che alla vigilia veniva considerata, come una delle favorite del girone, poi le vicessitudini legate agli infortuni, hanno fortemente penalizzato il quintetto di coach Sorgentone, che proprio Domenica scorsa, contro l’Ortona, ha centrato la prima vittoria in casa su cinque gare sin qui disputate. I pugliesi cercano ora di risalire la classifica, in questo finale del girone di andata, che al di là di ogni immaginazione, ha visto in questa prima parte, il PalaDolmen terra di conquista per diverse formazioni, tra cui Pescara, Nardò, S.Severo e per ultimo Senigallia. Senz’altro migliore, il bilancio fuori casa, dove il Bisceglie, ha collezionato ben tre successi (Civitanova-Matera-Fabriano) a fronte delle tre sconfitte, patite sui campi di Giulianova, Teramo e Recanati. Squadra fortemente rinnovata, quella del Bisceglie, le conferme infatti sono solo due, quella del play classe ’93 Di Emidio e quella del lungo classe ’88 Antonelli. Tra gli arrivi spiccano invece quelli dell’esterno Diomede, classe ’90 e di Bedetti, classe ’93, entrambi provenienti da Montegranaro, poi l’ala classe ’93 Azzaro ex Taranto, il play/Guardia classe ’95 Terenzi ex Firenze, l’ala/pivot Castelluccia, lo scorso anno ad Ortona ed infine i due under Pucci, classe ’98 ex Stella Azzurra Roma e Thiam, classe ’99, la scorsa stagione in C Gold, con il Don Bosco Livorno. L’ultimo movimento in entrata, la società biscegliese, lo ha effettuato un paio di settimane fa, acquisendo le prestazioni del play Simone Bonfiglio ex Piombino, il quale ha in pratica riportato nel suo ruolo naturale di guardia Diomede, che, dopo l’infortunio di D’Emidio, era costretto a ricoprire anche lo spot di numero uno. Squadra dunque completa, sia nel settore esterni, che in quello vicino canestro; con il recupero poi degli infortunati D’Emidio e Castelluccia, il quintetto di coach Sorgentone, vuole adesso dare continuità ai risultati, lasciandosi alle spalle, questa prima parte di campionato, costellata da ben sette sconfitte. Comunque anche per questa gara, in seno al quintetto neroazzurro, sono previste delle defezioni, su tutte quella dell’esterno Terenzi, infortunatosi a Recanati e quella del giovane under Pucci, peraltro già out, nel match di Domenica scorsa contro Ortona. Per il Campli di coach Piero Millina, un impegno difficile, ma non proibitivo; sarà importante approcciare bene la gara, dimenticando gli errori offensivi e la difesa morbida messa in mostra nell’ultima sfortunata trasferta, in quel di Senigallia. Per questo tour de force, che vedrà i farnesi in 72 ore impegnati prima appunto a Bisceglie e subito dopo in casa con Ortona, tutti gli uomini a disposizione di coach Millina, si sono allenati regolarmente, compresi gli acciaccati Angelucci e Converso, i quali, si sono ripresi dal virus intestinale, che li aveva colpiti alla vigilia del match contro il Giulianova. Queste le formazioni in campo Giovedì 7 Dicembre al PalaDolmen di Bisceglie: Di Pinto Panifici Bisceglie: Castelluccia-Bonfiglio-Antonelli-Diomede-Bedetti-Di Emidio-Thiam-Lopopolo-Azzaro-Papagni. All. Sorgentone. U.S. Campli Basket 1957: Alleva-Bolletta-Burini-Di Carmine-Angelucci-Serafini-Cantagalli-Ponziani-Petrucci-Converso-Miglio. All. Millina. La gara valevole per la dodicesima giornata di andata, avrà inizio alle ore 21,00 e sarà diretta dai Sigg.ri: Giulio Giovannetti di Rivoli (To) e Alberto Sconfenzia di Costigliole d’Asti (At).