La Tezenis Verona risorge a Treviso, clamoroso blitz esterno

 di Lorenzo Belli  articolo letto 353 volte
Boscagin
Boscagin

Forse nella gara meno attesa la Tezenis Verona rialza la testa, una prova di grande intensità difensiva da parte dei ragazzi di Dalmonte che trovano nei numeri di Frazier (20 punti) e nella tenacia di capitan Boscagin (12 e 7 rimbalzi) le armi per espugnare il parquet della De Longhi Treviso; i giallo blu partono bene, chiudono avanti il parziale iniziale (13-22) poi però come di consueto si smarriscono offensivamente mandando a referto la miseria di 19 punti nei due quarti successivi ma quantomeno non crollano in difesa e restano incollati alla gara. Nell'ultimo periodo la Tezenis emerge e ai padroni di casa non basta DeCosey (16) o un Perry tentacolare sotto le plance (10 e 20 rimbalzi), Verona si impone per 59-65 cogliendo la seconda - e sorprendente - vittoria in trasferta di questa stagione, la prima era stata al PalaDozza contro la Kontatto, proprio i felsinei saranno la prossima avversaria domenica: un altro esame per importante per rianimarsi dopo una prima parte di campionato abbondantemente insufficente.