A2 - Soundreef Mens Sana: nuovo coach in continuità nessun ritorno sul mercato

 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 1312 volte
A2 - Soundreef Mens Sana: nuovo coach in continuità nessun ritorno sul mercato

Senza rinnegare il lavoro fatto in due mesi e mezzo con Giulio Griccioli ma con la conapevolezza che ci sono tante cose da aggiustare e/o cambiare a cominciare dall'utilizzo dei giocatori che non sono in discussione. La presentazione del nuovo allenatore della Soundreef Mens Sana Matteo Mecacci, che poi nuovo non è in quanto fin qui secondo dell'esonerato Griccioli, si è svolta su questo leit-motiv. Il presidente Bagatta, rinnovando la stima personale verso il coach uscente, poi l'azionista presente Macchi fino al direttore sportivo Marruganti hanno parlato di decisione presa in comune e totale accordo dopo la sconfitta di Scafati, per dare una sferzata all'ambiente, facendo quadrato per superare la crisi che non è tanto di risultati (2 vittorie in casa, 3 sconfitte in trasferta) quanto nell'incapacità manifesta di divertire e divertirsi. Domenica a mezzogiorno arriva, guarda i casi del destino, quella Leonis Eurobasket Roma costruita con molte ambizioni che giusto una settimana fa ha esonerato Davide Bonora, il tecnico della promozione dalla B e della salvezza lo scorso anno. Quindi una formazione agguerrita e bisognosa di punti (1 vittoria e 4 sconfitte) che sta percorrendo un percorso simile: senza vittoria c'è poco da divertirsi.

 

Matteo Mecacci a Siena non ha bisogno di presentazioni. Allenatore cresciuto nelle fila dell'avversaria cittadina Virtus, è stato il primo coach della società nata dalle ceneri della Montepaschi Mens Sana centrando il bersaglio al primo colpo pur subendo la pressione di un ambiente esigente e ipercritico. Capace di condurre il campionato di serie B dalla prima all'ultima giornata, di vincere i playoff, di non sbandare nella sconfitta contro la Fortitudo Bologna e di centrare il giorno dopo la promozione contro Agropoli. Capace in A2 di ritagliarsi uno spazio di esperienza importante facendo il secondo prima ad Alessandro Ramagli poi per un anno e mezzo allo stesso Griccioli. Un tecnico appassionato e di sicura garanzia per il Ds Marruganti. "Ci vorrà tempo per inserire cose nuove per i giocatori e il tempo è contro di noi" ha detto in conferenza stampa facendo presente di aver già cominciato a catechizzare i giocatori alla nuova direzione tecnica. Guido Bagatta, alla domanda se nella riunione dopo Scafati sia stato discusso anche di un intervento della società sul mercato, ha risposto rinnovando la fiducia nel roster attuale, costruito con la disponibiltà economica importante garantita dall'AD Bertoletti insieme a Marruganti. Sottolinenado come diversi giocatori, tra cui i due americani Turner e Ebanks siano per diversi motivi in ritardo di preparazione come l'ultimo arrivato Borsato, che si allenava con una squadretta di serie D. Per cui il bello deve ancora venire.