A2 - Soundreef Mens Sana, la parola a Devin Ebanks

03.01.2018 11:19 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 171 volte
A2 - Soundreef Mens Sana, la parola a Devin Ebanks

Secondo miglior marcatore di tutta la serie A2, dietro solo a Jazzmarr Ferguson, con 22.9 punti di media a partita e 22.7 di valutazione in 13 gare giocate. Novantadue tiri da due realizzati con il 57%, quasi sette rimbalzi catturati a partita e cinque falli subiti. Sono le cifre dei primi quattro mesi italiani di Devin Maurice Ebanks, il lungo della Soundreef Mens Sana che nell'ultimo turno di Serie A2 è stato nominato miglior giocatore di giornata del girone Ovest grazie ai 33 punti e 37 di valutazione totalizzati contro la Virtus Roma.

Il lungo americano, ex Los Angeles Lakers, in questo primo scorcio di stagione ha incantato a più riprese, toccando un massimo personale di 38 punti contro Cagliari, e il bilancio della sua prima avventura italiana a una sola partita dal giro di boa è decisamente positivo.

Dopo i tuoi primi 4 mesi in Italia, cosa pensi del basket italiano?

“Finora è stata una bella esperienza, la pallacanestro italiana è molto dura e molto fisica. È un tipo di basket che tutte le squadre che abbiamo affrontato giocano con aggressività e intensità. Sapevo che per me sarebbe stata una sfida importante ma sto imparando a conoscerlo e penso che potrò fare ancora meglio”.

Nella partita contro Roma hai realizzato 33 punti e 37 di valutazione e sei stato nominato MVP della giornata. Senti di aver raggiunto l’apice della forma o hai ancora margini di miglioramento?

“Sto molto bene in questo momento e il mio obiettivo è di mantenere questo stato di forma. Naturalmente voglio cercare di migliorare ancora le mie caratteristiche e il mio modo di interpretare la pallacanestro italiana”.

Cosa pensi del cammino della squadra finora?

“Ovviamente sappiamo di non essere in una buonissima posizione di classifica e vogliamo migliorarla soprattutto ora che siamo nel nuovo anno. Abbiamo a disposizione i prossimi mesi per lavorare, giocare meglio e provare a rientrare con le vittorie tra le squadre che disputeranno i playoff”.

Cosa ti piace di Siena?

“La città mi piace davvero tanto perché è molto tranquilla e qui si vive bene. Mi sono piaciuti i ristoranti dove ho mangiato, in scenari molto suggestivi e con del cibo fantastico”.

Il tuo messaggio ai tifosi della Mens Sana per il nuovo anno?

“Intanto buon anno a tutti! Spero che sia un 2018 di grandi successi e che sia migliore rispetto al precedente”.