A2 - Serie A2 Termoforgia in difficoltà, Ferrara passa in scioltezza all'UBI Banca Sport Center

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 114 volte
A2 - Serie A2 Termoforgia in difficoltà, Ferrara passa in scioltezza all'UBI Banca Sport Center

Miglior prestazione esterna del campionato, in difesa e non solo, per il Kleb, che a Jesi coglie due punti davvero d’oro che rilanciano le ambizioni play off dei biancazzurri. Grazie a una prestazione corale, in terra marchigiana finisce 68-87.
Corri e tira davvero infinito per la Termoforgia. Se si fa canestro, tutto bene, altrimenti sono dolori. In avvio, Rush (8 punti consecutivi) punisce i marchigiani (7-10 al 4’), ben coadiuvato da due triple di Moreno: al 7’ Ferrara conduce 12-18, dimostrando di avere dall’avvio della gara il giusto piglio. Chiuso avanti 14-20 il primo parziale, arriva con la bomba di capitan Cortese in avvio della seconda frazione il massimo vantaggio biancazzurro della gara: 14-23 all’11’. Il corri e tira premia Jesi, che con 5 punti di Ihedioha e la tripla di Brown (unici punti del primo tempo per lui) in 1’ manda a referto il controbreak di 8-0 che riporta a -1 la Termoforgia (22-23). Bravi Marini e Rinaldi per il mini allungo dei padroni di casa, mentre la Bondi perde fluidità in attacco: al 17’ è 33-28 Jesi. È davvero tutto del Kleb, il finale del primo tempo: Molinaro, Moreno e soprattutto Hall riportano, al 19’, Ferrara avanti 35-44 (controbreak di 2-16 in 2’), prima della bomba dell’ex Hasbrouck che chiude il primo tempo sul 38-44.
Dopo aver chiuso alla grande il primo tempo, la Bondi comincia come meglio non poteva pure il secondo tempo, in attacco e in difesa: due liberi di Hall e la seconda tripla della gara di capitan Cortese danno ai biancazzurri il massimo vantaggio: al 22’ è +11 (38-49). Da un break a un altro, firmato Rinaldi e Massone, bravi a riportare Jesi attaccata agli avversari (50-53 al 25’). Panni, Cortese (altra bomba) e Fantoni non ci stanno e in men che non si dica riportano avanti di 10 lunghezze i propri colori: 50-60 al 28’, 54-64 alla penultima sirena. Adesso Ferrara dimostra davvero di avere il match in pugno. Il pubblico di casa chiede ai propri beniamini di tirare fuori gli attributi, intanto Hall, gran partita la sua, prima insacca i cesti del +11 (56-67 al 32’) e del +10 (59-69 al 34’), dunque smazza a Rush l’assist al bacio che Erik converte, a neanche 6’ dalla fine, nel 59-71. Anche Panni partecipa al festival biancazzurro che, con Hall (ancora e sempre lui) e Fantoni, significa anche +22 (61-83 al 38’). Festa sia. Gran Kleb. Ci voleva proprio.

TERMOFORGIA JESI – KLEB BASKET FERRARA 68-87 (14-20; 38-44; 54-64; 68-87) 

TERMOFORGIA JESI: Kouyate ne, Brown 11 (0/7 da 2, 3/8 da 3, 2/2 ai liberi), Mentonelli ne, Marini 8 (0/5 da 2, 1/4 da 3, 5/8 ai liberi), Piccoli (0/4 da 3), Rinaldi 18 (9/13 da 2), Valentini ne, Melderis ne, Massone 4 (0/2 da 2, 1/2 da 3, 1/2 ai liberi), Montanari ne, Hasbrouck 13 (3/3 da 2, 2/8 da 3, 1/1 ai liberi), Ihedioha 14 (4/10 da 2, 1/4 da 3, 3/4 ai liberi).

Head Coach: Damiano CAGNAZZO

KLEB BASKET FERRARA: Mancini ne, Rush 15 (6/11 da 2, 0/2 da 3, 3/4 ai liberi), Drigo ne, Hall 23 (4/8 da 2, 3/4 da 3, 6/6 ai liberi), Fantoni 10 (3/5 da 2, 4/4 ai liberi), Carella ne, Molinaro 10 (3/4 da 2, 1/1 da 3, 1/2 ai liberi), Cortese 11 (1/3 da 2, 3/6 da 3), Venuto (0/3 da 3), Panni 5 (1/1 da 2, 1/2 da 3), Moreno 13 (2/2 da 2, 3/6 da 3).

Head Coach: Alberto MARTELOSSI

PARZIALI: 14-20; 24-24; 16-20; 14-23

ARBITRI: Sig. Brindisi Federico di Torino (TO), Sig. Di Toro Claudio di Perugia (PG), Sig. Capoziello Damiano di Brindisi (BR)  

EX DI TURNO: Kenneth Hasbrouck

PROSSIMO MATCH: Domenica 7 Gennaio ore 18:00 Pala Dè Andrè, BASKET RAVENNA – TERMOFORGIA JESI, 15^giornata di andata Serie A2 Old Wild West.