A2 - Scafati batte Treviglio 80 a 75 pur soffrendo nel finale

La Givova di Perdichizzi con una quarta frazione da dimenticare stava mettendo a rischio il risultato contro Treviglio.
 di Carmine Sorrentino  articolo letto 582 volte
A2 - Scafati batte Treviglio 80 a 75 pur soffrendo nel finale

Scafati doveva vincere ed ha vinto. Tutti pensavano che la Givova avrebbe sbrigato senza intoppi la partica Treviglio ma alla fine si sono dovuti ricredere anche se , a dire il vero, il risultato non è stato mai in discussione. Gli scafatesi hanno condotto per tutti i 40 minuti ma si sono presi un pò troppe distrazioni.

Veniamo comunque alla gara.

Alla palla a due Perdichizzi manda in campo Lawrence, Spizzichini, Santiangeli Crow e Sharrod a cui Vertemati contrappone Marino, Voskuil, Pecchia, Douvier e Mezzanotte.

Parte a razzo la Givova che in un amen è 14 a 2.

Lawrence stasera è incontenibile e la squadra ne beneficia non poco. Dopo 6 minuti, col solito canestro di Lawrence, Scafati ha addirittura 17 punti di vantaggio ( 21 a 4).

Vertemati non sa a che santo votarsi e, visto che siamo in tema natalizio, pensa che Emanuele Rossi sia la persona giusta. Il centro non si tira indietro e con una buona difesa, e qualche punto, trascina i suoi fino al - 6 (25 a 19) ma il panterone Sherrod segna un canestro allo scadere fissando sul 27 a 19 il risultato della prima frazione.

Ad inizio secondo quarto Rossi segna due canestri di fila e, col libero di Voskuil avvicina i suoi fino al -3.

La Givova sbaglia incredibilmente tanto dall'arco ( 1/9 nella prima frazione e 1/15 a metà gara) ma un super Pipitone suona la carica riportando i suoi ad un vantaggio in doppia cifra. All'intervallo lungo Scafati è avanti di 10 ( 44 a 34) con 15 punti di Lawrence, 8 di Sherrod (+7 rimbalzi) e 7 di Spizzichini. Tra le fila degli ospiti da segnalare gli 8 punti di Rossi e i 7 di Douvier e Voskuil.

Negli spogliatoi Perdichizzi deve aver fatto la voce grossa e gli scafatesi , in questa terza frazione, sembrano aver capito bene la lezione. Sherrod e Crow rimettono in chiaro le cose mentre Treviglio arranca ed è costretta a rincorrere. A meno di 3 minuti dalla fine della frazione un canestro di Lawrence da il massimo vantaggio agli scafatesi + 23 ( 63 a 40).

Suona la sirena e Scafati è avanti di 20 ( 66 a 46 ).

La pratica Treviglio sembra sia stata sbrigata con una certa facilità nonostante la serataccia degli scafatesi al tiro pesante.

Come diceva il vecchio Trapattoni, " mai dire gatto se non l'hai nel sacco" : Treviglio tira fuori le ultime energie puntando su una zona aggressiva e sulla verve dei suoi giovanissimi. 

Pecchia (classe 1997 ) e Palumbo (classe 2000) segnano ben 8 punti cadauno nella frazione e riportano i bergamaschi fino al -4 ( 75 a 71) a poco più di un minuto dal termine.

A questo punto, un grosso brivido corre lungo la schiena del pubblico scafatese ma il solito Lawrence dice che la rimonta ospite deve finire lì. 

Al fischio finale Scafati vince 80 a 75.

L’MVP della gara è stato l'inglese Lawrence con i suoi 29 punti e 7 assist.

Hanno arbitrato la gara i signori: MARCO VITA di Ancona, ALESSANDRO BUTTINELLI di Cerveteri (Roma) e CORRADO TRIFFILETTI di Messina

Givova Scafati Basket: Esposito n.e.,Lawrence 29, Crow 14, Trapani n.e., Spizzichini 7, Romeo 3,Ranuzzi 7, Ammannato, Pipitone 3, Giordano n.e.Santiangeli 4,Sherrod 13. All. Giovanni Perdichizzi

Tiri da 2: 21/33(64%) Tiri da 3: 4/32(13%) Tiri liberi: 26/37(70%) Rimbalzi 43 , Assist 18

Remer Treviglio: Carnovali , Pecchia 14, Dessì n.e., Marino 8, Palumbo 10, D'Almeida n.e., Mezzanotte 2, Rossi 14, Voskuil 7,Planezio , Douvier 20. All. Adriano Vertemati

Tiri da 2: 23/46(50%) Tiri da 3: 6/21(29%) Tiri liberi: 11/16(69%) Rimbalzi 38 , Assist 21

La gara sarà proposta in differita da TVOggi ( canale 71 in Campania ) martedì prossimo alle ore 21:00 e Mercoledì alle ore 15:00