A2 - Mens Sana Basket 1871 presenta Soundreef, nuovo main sponsor

 di Umberto De Santis Twitter:   articolo letto 736 volte
A2 - Mens Sana Basket 1871 presenta Soundreef, nuovo main sponsor

Presentato oggi nell'Aula Magna dell'Università di Siena il nuovo main sponsor della Mens Sana Basket 1871: è Soundreef, come si ventilava da parecchio tempo, un nuovo brand in forte espansione nato nel 2011 in Gran Bretagna che opera nel settore della raccolta e gestione dei diritti d'autore in ambito musicale e che in Italia ha come clienti Fedez e Gigi d'Alessio tra gli altri. Un accordo di sponsorizzazione 1+1 che è già un record per la nostra memoria. L'abbinamento temporale infatti copre 1 partita dell'attuale campionato (sabato si chiude contro la Virtus Roma al Palaestra il 2016-17) + 1 stagione intera, quella 2017-18. Non ci ricordiamo sia mai successa prima una cosa del genere che secondo fonti vicine alla società porterà in cassa una dote di oltre 100.000 euro per contribuire alla chiusura del bilancio al 30 giugno. In sede di presentazione però il presidente biancoverde Viviani, dopo i ringraziamenti di rito ai tifosi organizzati, senza i quali non si sarebbe mai potuto costruire nulla, al Consorzio socio di maggioranza e agli sponsor che a vario titolo si sono prestati, ha detto chiaramente che per arrivare al pareggio occorreranno altri sacrifici economici dell'attuale compagine sociale. Il nuovo sodalizio, per parola dell'amministratore delegato di Soundreef Davide D'Atri, si propone di "creare un legame più solido fra il mondo dello sport e della musica" che è una buona dichiarazione d'intenti da riempire di contenuti, nell'ottica di vedere quale sviluppo avrà la sinergia nei prossimi 12 mesi ed eventualmente trovare le motivazioni per continuare la sponsorizzazione dopo il 30 giugno 2018. Dopo la salvezza sul campo da parte della squadra e la revoca della revoca dei cinque titoli da parte del CONI, questa è la terza buona notizia per la Mens Sana nel giro di due settimane. Se guardiamo indietro, da dove viene la società negli ultimi due anni dopo la promozione dalla serie B, è una grande notizia. Viviani e il CdA biancoverde si sono guadagnati un anno sul campo per programmare il rilancio della squadra. Dalle dichiarazioni post conferenza del presidente i tifosi si devono attendere un'altra stagione di assestamento, possibilmente con qualche patema d'animo in meno di quest'anno, segnato da infortuni importanti per l'equilibrio del gruppo e da troppa incertezza finanziaria.