A2 - Legnano, domenica Latina sarà l'ospite del PalaBorsani

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 118 volte
A2 - Legnano, domenica Latina sarà l'ospite del PalaBorsani

Dopo la bella vittoria contro Biella, nuovo turno casalingo dei Knights che domenica ospiteranno il Latina Basket, squadra che spesso ha incontrato i destini dei Knights negli ultimi anni.

La squadra di Franco Gramenzi, confermato allenatore dei laziali, ha 4 punti in classifica ed è reduce dalla larga vittoria casalinga contro Cagliari.
Tra i Leoni della Benacquista, due ex Legnano: Riccardo Tavernelli, play della promozione legnanese che mosse i primi passi da professionista, dopo gli anni a Sangiorgio, proprio con Latina che è ritornata da questa stagione ad essere la sua squadra; e Giovanni Allodi, lungo del 1994 che due stagione fa, indossò la maglia dei Knights ed ora, al secondo anno a Latina, ha la notevole media di 9.7 rimbalzi a gara che lo fissa tra i 5 migliori giocatori del girone in questa statistica.

Invece, il migliore tra i realizzatori del girone è Benjamin Raymond III, ala di grande fisico e talento, già visto a Ferentino nella scorsa stagione. Bostoniano del 1987, Raymond ha iniziato la sua carriera professionistica dopo il college alla Xavier Musketeers, con l'Okapi Aalstar in Belgio, poi Slovenia, Cipro e il Boca Juniors in Argentina, prima del primo trofeo da protagonista nel campionato finlandese, dove vince il titolo con il Tampereen Pyrintö nel 2013-14. Questo gli apre le porte dell'Italia, dove gioca ormai da 4 anni, approda prima a Biella e poi a Ferentino.
Oggi è il primo realizzatore del girone Ovest con 28.3 punti di media e 7.7 rimbalzi.

Altri tre giocatori di Latina vanno però in doppia cifra per punti e sono: Marco Laganà (13 punti a gara), Andrea Saccaggi (13) e Andrea Pastore (10.3).
Marco Laganà, figlio dell'ex cestista Lucio Laganà, ha esordito in Serie A nel 2011 contro la Pepsi Caserta e nella stagione 2011-2012 ha disputato 13 partite in massima serie.
Fratello di mezzo di tre (insieme a Matteo, del 2000 ex Olimpia Milano, ora a Capo D'Orlando; e Luca del 1991 ora alla Lumaka Reggio Calabria in C regionale) è un giocatore dal grande talento cestistico, è cresciuto nelle giovanili di Reggio Emilia, prima di approdare a Biella e poi a Cantù.
Nella scorsa stagione ha iniziato con la maglia della Viola Reggio Calabria, prima di passare alla Leonessa Brescia, ed arrivare infine a Latina.
Nel 2009 ha disputato gli Europei di categoria con la Nazionale Under 16; nel 2012 e nel 2013 gli Europei Under-20, questi ultimi vinti da capitano.
Saccaggi, cresciuto nel settore giovanile della Don Bosco Livorno, ha esordito in massima serie con la Pallacanestro Treviso. Ha successivamente militato nel Basket Livorno, e dal 2010 fa parte della rosa della Fulgor Omegna. Nel 2014 si trasferisce nella Fortitudo Agrigento dove vanterà una finale playoff per la Serie A, poi nel 2016 firma con il Treviso Basket in serie A2. Anche lui spesso nel giro delle nazionali, ha militato in tutte le nazionali giovanili, ed ha disputato i rispettivi campionati continentali di categoria. Anche lui ha un fratello cestista: Lorenzo.
Pastore è, invece, il classico "enfant du pays"; infatti, nato e cresciuto a Latina, è figlio del proprietario di una delle migliori pizzerie di Latina, ed una guardia di grande esplosività e carisma, tanto da essere il capitano dei laziali da ormai 2 stagioni. Il suo percorso giovanile è legato alla SMG Latina (società satellite del Latina Basket), in cui è stato compagno di squadra per per tutte le categorie giovanili, del nostro Daniele Toscano, con cui ha esordito in serie B negli anni in cui Mattia Ferrari è stato coach dei laziali.

Il secondo straniero di Latina, non è più Adomas Drungilas, ma sarà Josh Haiston. Il lungo del 1992 è però ancora in forse, a causa delle procedura di tesseramento. 
Centro di 203 cm, ha giocato a Duke University nella sua carriera collegiale, per poi esordire come professionista in Svizzera (al Sam Massagno), poi Svezia e fino alla scorsa annata, nella seconda lega israeliana.

Dalla panchina entrano per Gramenzi: Alfondo Di Ianni e Matteo Ambrosin
Il primo si è già ritagliato diversi minuti (14) nelle prime gare di questa stagione, garantendo 2.3 punti di media; per il secondo sono ancora pochi gli sprazzi in campo, ma ha dalla sua, la carta di identità che porta il 2000 come anno di nascita.



SITUAZIONE KNIGHTS
In recupero Toscano, assente dell'ultimo minuto con Biella, che dovrebbe ritornare in gruppo dopo la metà della settimana. Primi allenamenti della settimana differenziati per Mosley, che però sarà sicuramente presente domenica.