A2 - L'Assigeco Piacenza non resiste all'assalto della Fortitudo Bologna

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 182 volte
A2 - L'Assigeco Piacenza non resiste all'assalto della Fortitudo Bologna

L'Assigeco Piacenza esce sconfitta dal confronto con la corazzata Consultinvest Fortitudo Bologna dopo aver ben retto per i primi due quarti di gioco, cedendo solo alla distanza agli uomini di coach Boniciolli.

LA CRONACA – 6 punti di Italiano nei primi 3 minuti di gioco lanciano la Fortitudo sul 3-8, costringendo coach Zanchi a chiamare subito il primo timeout. L’ingresso in campo di Oxilia rappresenta una boccata di ossigeno per l’attacco biancorossoblu: 5 punti consecutivi dell’ala ex Virtus rimettono in scia l’Assigeco.

Italiano (11 punti) e la tripla di Gandini portano gli ospiti sul primo vantaggio in doppia cifra (8-18 al 6’). La Fortitudo continua a trovare buone soluzioni in attacco con Piacenza che fatica a trovare la via del canestro. Alla fine del primo quarto i ragazzi di coach Boniciolli sono avanti 16-24.

Il duo americano biancorossoblu è l’assoluto protagonista dell’inizio della seconda frazione di gioco. Prima Guyton infila una tripla dall’angolo assistendo poi Arledge nel contropiede che vale il -3 (21-24 al 12’). Il gap viene limato ulteriormente da un’altra tripla di Guyton (27-28 al 16’). Nel finale di quarto Legion e McCamey realizzano canestri pesanti ma Piacenza resta attaccata al match sfruttando anche qualche palla persa di troppo della Fortitudo. Si va all’intervallo lungo sul 34-38 in favore degli ospiti.

La Fortitudo prova a scappare al rientro dagli spogliatoi: è il canestro di Legion in contropiede a portare +7 la formazione bolognese (42-49 al 25’). Negli ultimi 5 minuti le difese prendono il sopravvento sugli attacchi con Bologna che comunque chiude avanti di 9 lunghezze il terzo quarto (44-53).

Gli ospiti volano sul +19 (46-65) grazie ad un parziale mortifero di 2-12 nei primi 4 minuti dell’ultimo quarto ispirato da Rosselli (12 punti e 3 assist). E’ il parziale decisivo con Legion (19 punti) a mettere i canestri della staffa nel finale nonostante gli ultimi disperati tentativi di Sanguinetti e Arledge, utili solo a ridurre il passivo. Finisce 62-76 per la Fortitudo.

 

MOMENTO CHIAVE – Il parziale di 21-4 in favore degli ospiti a cavallo tra la fine del terzo quarto e l’inizio dell’ultimo ha spezzato definitivamente le gambe ai ragazzi di coach Zanchi. Prima era sempre regnato un sostanziale equilibrio (34-38 all’intervallo), almeno a livello di punteggio.

PROTAGONISTI BIANCOROSSOBLU – Sanguinetti e Arledge sono stati i migliori realizzatori dell’Assigeco a quota 14 punti. Doppia cifra anche per Guyton che ha realizzato 11 punti anche se con un pessimo 3/12 al tiro complessivo.

CURIOSITA’ STATISTICHE – La Fortitudo stravince la sfida a rimbalzo (40-29), tirando con percentuali migliori dal campo (47% vs 35%) rispetto a Piacenza e potendo contare anche su un importante apporto da parte della panchina (22 punti contro i 15 dei “panchinari” biancorossoblu). Curioso il computo delle palle perse: solo 8 quelle dell’Assigeco, 11 quelle della Fortitudo.

PROSSIMO AVVERSARIO Kleb Basket Ferrara, il 7 gennaio, alle ore 18 al Pala Hilton Pharma di Ferrara.

 

ASSIGECO PIACENZA – CONSULTINVEST FORTITUDO BOLOGNA 62-76 (16-24, 18-14, 10-15, 18-23)

Piacenza: Guyton 11, Oriti ne, Costa ne, Sanguinetti 14, Diouf ne, Fontecchio 2, Formenti 8, Infante, Seye ne, Arledge 14, Oxilia 5, Reati 8. All: Zanchi.

Bologna: Mancinelli 3, Legion 19, Murabito ne, Montanari ne, Chillo 5, Gandini 7, Amici 5, Rosselli 12, Pini 2, Italiano 14, McCamey 9, Bryan ne. All: Boniciolli.