A2 - Jesi evita di farsi rimontare da Bergamo nel finale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 105 volte
A2 - Jesi evita di farsi rimontare da Bergamo nel finale

Bergamo esce sconfitta dall’UBI Banca Sport Center di Jesi con il punteggio di 94-81, al termine di una partita in
cui i padroni di casa comandano sin dalle prime battute, ma dove Ferri e compagni hanno la forza per rientrare
nelle ultime battute, prima di cedere alla maggior precisione dei marchigiani. Jesi si prende questi due punti,
restando al secondo posto in classifica; non bastano i 25 punti di Fattori e la buona reazione dopo il brutto avvio a
Bergamo, che ora all’orizzonte vede la sfida del PalaNorda contro Roseto di sabato 11 novembre 2017, una sfida
importante in questa prima parte dell’anno.

L’avvio di partita vede Jesi partire forte grazie alle triple di Marini e Brown (11-4 al 3’), che obbligando coach Ciocca
a chiamare immediatamente time-out; Bergamo si scuote con Fattori, Quarisa e Ihedioha dall’altra parte
alimentano il vantaggio interno, che arriva in doppia cifra grazie a due triple consecutive di Hansbrouck (23-9 al
7’). Bergamo si sblocca da quota 9 con Solano, ma Jesi controlla le operazioni, chiudendo il primo quarto
decisamente avanti nel punteggio, 33-16, grazie alla sesta tripla di squadra a firma Brown.

Fattori e Sergio scuotono i suoi in avvio di secondo quarto, dando vita ad un mini break di 0-6 (33-22 al 12’), Jesi
però sfrutta al meglio le percentuali al tiro per tenere il pallino del match in mano (43-30 al 15’); Fattori si dimostra
in un gran periodo di forma - 14 punti in 15 minuti - Sanna e Bozzetto riducono lo svantaggio per i gialloneri fino al
-10 (49-39 al 18’), che scende sotto la doppia cifra di svantaggio dopo una tripla di Sanna, con il primo tempo che si
chiude 53-44 in favore di Jesi.
Jesi riprende a pigiare sull’acceleratore, piazzando un 6-0 di parziale in apertura di ripresa chiuso da quattro punti
filati di Solano (59-48 al 23’), ma due triple di Hansbrouck e Brown riportano Jesi avanti di 17 lunghezze. Ciocca
richiama i suoi che reagiscono con un tre-punti di Sergio, un libero di Bozzetto e un sottomano di Mascherpa (65-
54 al 26’), Jesi si affida al tiro da fuori e ad un super-Hansbrouck, Mascherpa e Ferri riducono il gap in chiusura di
frazione, che termina con Jesi sempre avanti 72-61.
Bergamo prova a rientrare con Mascherpa, ma Quarisa ricaccia i gialloneri a -12; Bergamo non vuole mollare,
Fattori e Solano danno la carica (76-68 al 33’) e ancora Mascherpa infila il -5, dando vita ad un finale di gara
vibrante. Jesi perde Hansbrouck per un colpo fortuito, Brown fa saltare il palazzetto con la tripla del nuovo +10
interno, Quarisa dalla lunetta ristabilisce le distanze (83-71 al 35’), con Fattori bravo a rimendare i titoli di coda
(85-77 al 37’). Solano dopo un rimbalzo offensivo fa -6, gli arbitri si perdono un fallo su Fattori e Jesi ne approfitta
con Rinaldi (87-79 a 1’14” dalla sirena); dopo il time-out, Fattori colpisce dalla media ma è Hansbrouck che - con
l’ennesima tripla della sua partita - chiude i conti.

Termoforgia Jesi-Bergamo 94-81 (33-16, 53-44, 72-61)
Termoforgia Jesi: Brown 24 (4/5, 4/8), Marini 14 (3/5, 2/6), Hansbrouck 19 (0/2, 5/11), Ihedioha 10 (3/5, 1/4),
Quarisa 18 (8/10); Rinaldi 4 (1/5), Massone 5 (1/1, 1/3), Piccoli (0/1, 0/2), Montanari n.e., Valentini n.e.. All.
Cagnazzo
Bergamo: Ferri 3 (1/6 da tre), Solano 17 (6/13, 0/5), Cazzolato (0/1), Fattori 25 (7/10, 3/5), Bozzetto 6 (2/2, 0/1);
Sergio 10 (2/2, 2/4), Mascherpa 15 (3/5, 3/8), Sanna 5 (1/1, 1/2), Bergstedt n.e., Bedini n.e., Piccoli n.e., Ricci n.e..
All. Ciocca
Tiri liberi: Termoforgia Jesi 15/18, Bergamo 9/13
Rimbalzi: Termoforgia Jesi 35 (Quarisa 9), Bergamo 36 (Fattori 9)
Assist: Termoforgia Jesi 18 (Brown 7), Bergamo 13 (Solano 6)