A2 - Domenica al Forum: l'Eurotrend aspetta la Leonis Roma

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 92 volte
A2 - Domenica al Forum: l'Eurotrend aspetta la Leonis Roma

Due trasferte consecutive, una vittoria chiave nel percorso di crescita rossoblù – sul campo di Rieti – e una brutta sconfitta maturata con Legnano di cui far tesoro e cancellare con grinta e attenzione nel prossimo match. Biella torna a casa tre settimane dopo la prima uscita stagionale davanti al proprio pubblico. Lo farà domenica pomeriggio affrontando uno dei match sulla carta più impegnativi del girone Ovest: in Piemonte fa capolino un'Eurobasket Roma, griffata Leonis Group, con tasselli di qualità ed esperienza nel proprio roster ma ferita nell'orgoglio per il difficile inizio di stagione (tre ko per i laziali in quattro sfide a calendario e cambio alla guida tecnica). Appuntamento sul parquet del Biella Forum alle ore 18.00 per la palla a due.

I ROSTER

Eurotrend Biella: 3 Jazzmarr Ferguson, 12 Albano Chiarastella, 15 Timothy Bowers, 16 Lorenzo Uglietti, 18 Luca Pollone, 20 Matteo Pollone, 24 Carl Wheatle, 25 Andrea Danna, 27 Luca Rattalino, 32 Amedeo Tessitori, 33 Giorgio Sgobba.
Head coach: Michele Carrea.?
Assistant coach: Francesco Viola/Luca Baroni.

Leonis Roma: 2 Michael Deloach, 5 Giulio Casale, 6 Eugenio Fanti, 8 Mitchell Poletti, 10 Marco Frassineti, 11 Leonardo Galli, 14 Matteo Santucci, 16 Deshawn Sims, 17 Daniele Bonessio, 20 Alessandro Cecchetti, 21 Alessandro Piazza.
Head coach: Andrea Turchetto.
Assistant coach: Luca Di Chiara/Alex Righetti.

GLI EX

Non sono presenti ex nelle fila delle due formazioni.

LA SQUADRA ARBITRALE

Eurotrend Biella-Leonis Roma sarà diretta dal Sig. Alessandro Costa di Livorno (LI), dal Sig. Giampaolo Marota di San Benedetto del Tronto (AP) e dal Sig. Damiano Capozziello di Brindisi (BR).

PAROLA AL COACH

Michele Carrea: «Per più di una ragione, contro Roma domenica dovremo essere estremamente focalizzati su noi stessi. La prima ragione è la più semplice: l'Eurobasket ha cambiato la guida tecnica in settimana e presenterà sicuramente elementi tecnici nuovi sui quali è impossibile essere organizzati e pronti. Dovremo rimanere concentrati sulle nostre regole difensive senza poter tatticizzare troppo la gara. La seconda motivazione è che veniamo da una partita in cui non abbiamo espresso il nostro basket, la nostra identità e il nostro desiderio. Questo è il fuoco che ha guidato la settimana di allenamenti e deve essere necessariamente quello che guiderà la performance di domenica. Sappiamo quali sono le difficoltà della gara a cominciare dal fatto che quando una squadra costruita per obiettivi importanti ha un inizio di stagione a handicap, l'orgoglio dei suoi giocatori è ferito; contro questo orgoglio bisogna saper resistere. Sappiamo anche che la via per fare risultato è quella di esprimere il nostro basket difensivo e offensivo all'interno del nostro sistema. È quello come abbiamo fatto molto bene a Rieti e che non siamo riusciti a confermare contro Legnano. Dobbiamo rimanere concentrati su noi stessi».