A2 - Cuore Napoli, appuntamento rimandato con la vittoria: al PalaBarbuto passa Trapani

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 133 volte
A2 - Cuore Napoli, appuntamento rimandato con la vittoria: al PalaBarbuto passa Trapani

Quinta sconfitta consecutiva per il Cuore Napoli Basket che cede contro Trapani tra le mura amiche del PalaBarbuto. 69-78 il punteggio finale in favore della Lighthouse Trapani che sale a quota 6 in graduatoria, mentre gli azzurri restano bloccati a zero punti. I cestisti dal cuore azzurro torneranno in campo tra sei giorni a Tortona contro la Bertram nell'anticipo della sesta giornata di Serie A2 Old Wild West al PalaOltrePò Voghera.

La cronaca. L'inizio è tutto per gli ospiti che con Perry e Renzi firmano un parziale di 8 -2 in 3 minuti. Napoli risponde con il break di Mascolo e Vucic che riduce a 1 le distanze. Jefferson, al 6', fa 1/2 dalla distanza, Napoli commette tanti errori ma Vucic all'8' sigla il 9-11. A 90" Sorrentino trova il pareggio a quota 13 ma il finale è tutto di Trapani che con Perry e Bossi chiude il primo quarto in vantaggio (16-20).
Napoli costruisce la rimonta con Carter e Vangelov mentre Sorrentino al 13' mette la tripla che porta gli azzurri al primo vantaggio (23-22). Trapani piazza il parziale di 6-0 con Viglianisi e Simic, ma Napoli risponde con il break di 8-2 firmato Maggio e Vucic: 31-30 a due minuti dal riposo lungo. Il 9-4 di Viglianisi e Jefferson, tuttavia, chiude il primo tempo (35-39).
Alla ripresa Napoli ingrana la marcia con Carter e Mastroianni che ritrovano il pareggio a quota 41. La reazione siciliana avviene totalmente dalla lunetta con i 5 centri di fila di Renzi interrotti dalla tripla di Mascolo e dalla penetrazione di Carter: è 46 pari al 27'. Bossi e Spizzichini riprovano l'allungo, ma Nikolic e Mascolo consentono a Napoli di chiudere avanti il terzo parziale (54-52).
Alla ripresa Carter prova l'allungo ma Trapani risponde con il 9-0 di Testa e Simic: 56-61 al 32'. Vucic dalla lunetta accorcia ma Testa riporta i siciliani sul +5 a metà quarto (58-63). Carter ferma l'allungo dei siciliani e Vangelov al 37' mette le compagini a 4 punti (63-67). Un altro parziale firmato da Perry consente a Trapani di allungare definitivamente con gli azzurri che s'affidano a Carter nel finale, ma ormai è troppo tardi: si chiude sul 68-79.

Queste le dichiarazioni di coach Ponticiello dopo il match in conferenza stampa: "Questa è una sconfitta che fa male perché uno 0-5 iniziale è un fardello pesante. Fa male perché abbiamo ripetuto in maniera seriale gli errori commessi con Latina quindici giorni fa. Non abbiamo ripetuto la prestazione difensiva e di bilanciamento offensivo di Siena. L'avversario ha inciso sistematicamente sotto canestro con Perry e Renzi. Noi abbiamo avuto un andamento estremamente nervoso nei primi quindici minuti. Nel momento chiave abbiamo commesso errori di eccessiva precipitazione offensiva. Il primo obiettivo che abbiamo da martedì è fare qualcosa che possa durare e che sia consistente per i 40 minuti della partita".

Cuore Napoli Basket-Lighthouse Trapani 69-78 (16-20; 35-39; 54-52)

Cuore Napoli Basket: Sorrentino 8, Malfettone ne, Carter 21, Fioravanti 2, Mastroianni 2, Zollo ne, Mascolo 10, Vangelov 4, Ronconi, Vucic 11, Maggio 5, Nikolic 6. Coach Ponticiello; Assistenti: Trojano, Russo.

Lighthouse Trapani: Jefferson 9, Bossi 14, Renzi 16, Testa 7, Guaiana ne, Ganeto ne, Mollura, Viglianisi 6, Spizzichini 2, Perry 16, Simic 8. Coach Ducarello. Assistenti: Parente, Fucka.

Arbitri: Sabetta, Centonza, Almerigogna