A2 - Andrea Costa Imola cade in casa contro Jesi

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 171 volte
A2 - Andrea Costa Imola cade in casa contro Jesi

Ritorna tra le mura amiche del PalaRuggi, davanti a 1500 spettatori, l’Andrea Costa nel match contro l’Aurora Basket Jesi.

Inizio scoppiettante quello della squadra di Coach Cavina che prende letteralmente a bombardate la squadra marchigiana, con tre bombe da 3 consecutive di Penna-Wilson- Alviti, parziale che va subito sul 9-0 per i biancorossi.
Imola continua a fare canestro con Maggioli e Wilson costringendo Coach Cagnazzo a chiamare tempo, dopo 4’ di gioco, con il tabellone che recita un parziale di 13-4.  Se Brown al 8’ che cerca di tenere a galla i suoi con una bomba da casa sua, Penna risponde con una canestro da sotto che blinda il+10, 24-14. Jesi grazie al suo asse USA accorcia il divario allo scadere del primo quarto che finisce 26-21.Il percorso dei ragazzi di Coach Cavina si fa più tortuoso nell’inizio del secondo quarto che, nonostante i buoni ingressi in campo di Capitan Prato e Toffali, devono fare i conti con il duo Brown-Hasbrouck, 34-30 al14’.
E’ Marini che con una bomba da 3 cerca di portare Jesi a -1 dagli imolesi ma Bell con un canestro più fallo mantiene a +5 i biancorossi. Vantaggio brevissimo perché Piccoli con un tiro da 3 e fallo riporta i marchigiani a -1, 42-41 al 18’. E’ Ihedioha che realizzando i due liberi dalla lunetta porta Jesi al primo vantaggio del match, 47-48 sulla sirena che manda le squadre negli spogliatoi.
Che i marchigiani fossero un avversario tosto i ragazzi di Coach Cavina ne erano consapevoli, rientro sul parquet, dopo la pausa lunga, molto tosto per entrambe le squadre che segnano ma subiscono canestro nell’azione dopo, 57-57 al 25’.
Il canestro di Marini da tre (57-60) e il momento di blackout imolese che costringe Coach Cavina a chiamare timeout. Brown non lascia respiro ai padroni di casa e piazza il primo parziale sostanzioso dei jesini, 59-64.
Accorciano le distanze Gasparin e Prato, portando i biancorossi a -3, 64-67, ma Hasbrouck allo scadere del terzo quarto.
L’ultima frazione di gioco si apre con il tiro dai 9 metri di Hasbrouck, che porta a +8 gli ospiti. Adesso è Imola che deve rincorrere e non bastano i 5 di Bell perché Marini non sbaglia il tiro da 3 per tenere sempre a +5 i marchigiani.
Doppio fallo di Brown su Capitan Prato che segna 4su4 dalla lunetta e riporta i suoi a -2, mandando in standing ovation il PalaRuggi, 76-78 al 36′.
Mentre Imola spreca troppo sotto canestro, su 5 possessi mai una realizzazione, Jesi sembra non voler perdere il match e si riporta subito a +10 con i soliti Marini e Hasbrouck 78-86 al 38′.
Non basta il canestro da due punti di Penna ed è Ihedioha con una schiacciata a chiudere il match 78-88.
La cosa più bella di fine match? L’applauso dei tifosi marchigiani per il loro ex Michele Maggioli.

Andrea Costa Imola Basket – Aurora Basket Jesi 78-88
(26-21; 47-48; 64-69) 

IMOLA: Wiltshire ne, Bell 18, Alviti 7, Maggioli 11, Cai ne, Wilson 11, Gasparin 4, Prato 13, Toffali 2, Rossi, Penna 12, Simioni. Coach Cavina

JESI: Kouyate ne, Brown 17, Mentonelli ne, Quarisa 4, Marini 19, Piccoli 6, Rinaldi ne, Valentini ne, Melderis ne, Massone 7, Hasbrouck 26, Ihedioha 9. Coach Cagnazzo

Il prossimo turno di campionato vedrà l’Andrea Costa Imola Basket in trasferta sul campo di Orzinuovi, sabato 4 novembre alle ore 20:30.