Milano conquista la Coppa Italia, Hickman (MVP) stende Sassari

 di Alessandro Palermo  articolo letto 1897 volte
foto IASENZA
foto IASENZA

Milano vince la sua seconda Coppa Italia consecutiva, battuta la Dinamo Sassari 84 a 74. L'Olimpia riesce così a vendicare anche la bruciante sconfitta di Desio, due anni fa infatti furono proprio i sardi ad alzare il trofeo. Una finale bellissima, quella di Rimini, ricca di colpi di scena e ribaltamenti. Al 40', però, una sola vincitrice: l'EA7, capace di riprendersi dopo un avvio terrificante. Sassari spinge al massimo, Rok Stipcevic e Trevor Lacey sono indemoniati ma di fronte ai due talenti del Banco ci sono due campioni di razza come Ricky Hickman e Rakim Sanders. Proprio Hickman, veterano ex Maccabi Tel Aviv e Fenerbahce, è l'MVP della finalissima con 25 punti a referto (5/7 da tre). Di seguito la cronaca del match:

OLIMPIA SHOCK - Le due squadre partono forte ma la troppa foga porta gli attacchi a sbagliare anche facili appoggi, come nel caso di Lydeka e - soprattutto - Raduljica (0/3 da due nel primo quarto). Chi non sbaglia, invece, è capitan Devecchi: sua la tripla del 5-0 Dinamo, allo scadere dei ventiquattro secondi. Il canestro difeso da Sassari sembra maledetto per Milano. Repesa chiama time out sul sette a zero, Olimpia bloccata ad un folle 0/10 dal campo (0/9 da due). Sardi ancora a segno sulla sirena, di Lacey la bomba del +8. Dopo cinque minuti lo score dice 10 a 2 per il Banco di Sardegna. Vantaggio degli isolani che si consolida con il passare dei minuti, grazie alle triple di Bell, Sacchetti e Lacey. 8-19 a cento secondi dalla fine del primo quarto, 11-19 al decimo.

GANI ON FIRE - Lacey è scatenato, doppia cifra per l'ex Pesaro dopo 15' di partita. Sacchetti per Lawal: alley oop del primo e schiacciatona del secondo, il popolo sardo è in delirio. Mentre Repesa chiama time out sul 21-29, capo ultrà Sacchetti chiama a gran voce l'aiuto del pubblico. Milano stordita dal sorprendente Lawal, 3/3 da due per l'ex Olimpia e affondo Dinamo.

REAZIONE MILANESE - A salire in cattedra è un altro ex, il grande ex: Sanders. La pantera del Rhode Island prende per mano l'EA7, segnando un canestrone di pura classe. E' sempre lo stesso Sanders, pochi secondi dopo, ad inventarsi l'assist per Dragic. Lo sloveno piazza due punti in faccia a Lawal, che non la prende affatto bene, lasciandosi poi andare ad un gesto evitabile. L'afro-americano raccoglie il pallone dalla retina per poi gettarlo addosso all'ex Chimki. Nessun fischio o richiamo della terna arbitrale. Scambio di triple nel finale di primo tempo, da una parte e dall'altra. Hickman risponde a Lacey, ricucendo lo strappo e consentendo all'Olimpia di andare sul -2 (34-36) all'intervallo. Pronti, via. Nella ripresa arriva subito il sorpasso dei campioni d'Italia in carica, bomba di Sanders e 40 a 38 per la squadra di Armani. I biancorossi prendono fiducia, grazie agli acuti di un ritrovato Hickman e di un sontuoso Pascolo. Al 26' è +9 per "Dada" e compagni (52-43).

DADA SUPERSTAR - Nel terzo quarto Pascolo domina, orchestrando alla perfezione l'attacco milanese. Hickman e McLean ne beneficiano, i sardi accusano il colpo ma non si abbattono. Stipcevic sale d'intensità, aumentando il ritmo della manovra biancoazzurra. Risalita della Dinamo, che mangia in pochi minuti il vantaggio di Milano. 56-54 al 30'. Nel quarto periodo è ancora Stipcevic a suonare la carica (altro ex terribile), canestro e fallo subito. Il croato completa il gioco da tre punti, mandando in visibilio il tifo amico.

RICKY CROCE E DELIZIA - Al 35' Hickman piazza la bomba del +7 (69-62) ma Sanders rovina tutto con un'esultanza oltre i limiti del consentito, provocazione che gli costa il tecnico. Quarta frazione delicatissima, dove Hickman funge da faro per l'attacco dell'EA7. Proprio Hickman, però, perde di lucidità nel finale, gettando al vento due possessi pesanti. Dal potenziale +8 al -3 (75-72), Milano rischia la beffa nell'ultimo minuto e mezzo ma Sassari esaurisce la benzina. Finisce 84 a 74 per il blasone di Armani, capitan Cinciarini alza il secondo trofeo della stagione. E' la sesta Coppa Italia per i meneghini.

MILANO: Hickman 25, Sanders 15, Macvan 11
SASSARI: Lacey 15, Lawal 13, Stipcevic 11

(Qui) le pagelle

Cronaca a cura di Alessandro Palermo,
Inviato da Rimini