Maxibasket – L’Italia Over 70 vince ancora e passa il turno

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 4890 volte
Maxibasket – L’Italia Over 70 vince ancora e passa il turno

(di Mario Natucci). Gli azzurri Over 70 concedono il bis, battono di 31 punti il Cile e passano il turno di slancio. La partita contro i sudamericani è stata in equilibrio per un solo quarto, poi l’Italia è schizzata in avanti e per i suoi avversari non c’è stato nulla da fare. I cileni, in netto svantaggio nel reparto lunghi, hanno fatto appello al tiro da fuori, e, siccome qualche buon tiratore lo avevano, contro la zona italiana hanno avuto un certo successo, abbastanza da chiudere il primo quarto 9 – 9. In questo modo sono riusciti a pareggiare i conti con i punti segnati in entrata di Comelli. Il quale, come nella partita d’esordio, ha scardinato la difesa sudamericana infilandosi come un bulldozer negli spazi della loro statica zona. Risultato: o due punti segnati in entrata, o due tiri liberi.
La musica è cambiata completamente nel secondo quarto, quando coach Zorzi ha saggiamente ordinato la difesa a uomo. I cileni, poco mobili e non abituati a contrastare la difesa individuale, sono stati completamente spiazzati. Quasi mai sono riusciti a terminare decentemente gli attacchi, e hanno perso palloni su palloni, sui quali si sono avventati i nostri imbastendo rapidamente azioni in contropiede. Il punteggio del secondo quarto è eloquente: 18  a 2 per gli azzurri, che ai punti segnati nelle folate in contropiede, hanno aggiunto quelli segnati da fuori da Turra in versione cecchino: 4 su 4 da fuori. Ancora una volta ha dato buoni frutti la tattica adottata per anni dalle nostre rappresentative ‘Over’: difesa forte e ricerca del contropiede.
Al riposo sul punteggio di 28 – 11, con il Cile praticamente scoppiato, gli azzurri hanno ricominciato in scioltezza a macinare il loro gioco, e il loro vantaggio è aumentato vistosamente. L’età dei giocatori, più vicina ai 70 che ai 65 anni, consiglierebbe di fare cambi frequenti per dare loro minuti di prezioso riposo. Coach Zorzi, peraltro, fin qui si è dimostrato piuttosto restio a cambiare gli atleti.  Quando però il vantaggio sul Cile si è  fatto pesante, ha fatto ruotare tutti quelli che stavano in panchina. Col vantaggio di scoprire che elementi come Rama e Zanardi possono dare un contributo efficace alla squadra.
A pochi minuti dalla fine, Cedolini è dovuto uscire con una gamba dolorante. Probabilmente si tratta di stiramento muscolare. Vedremo se suo figlio Marco, che qui a Montecatini è in veste fisioterapista assieme a Massimiliano Paoltroni, riuscirà a rimetterlo in sesto. Finisce 58-27.
Cedolini 4, Comelli 18, Zanardi, Gambardella 15, Vento 8, Rama 2, Turra 8, Cavallini, De Rossi 1, Ceper 2, Bortolozzi.
mario natucci