LIVE Lega A - Una Olimpia dalla forte identità si impone in casa della Dinamo Sassari

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2248 volte
LIVE Lega A - Una Olimpia dalla forte identità si impone in casa della Dinamo Sassari

Non si fa impressionare dal fatto di presentarsi in nove titolari al Palaserradimigni per affrontare la Dinamo, questa Olimpia che recupera in panchina coach Repesa. Anzi, dopo tre minuti risolve l'equivoco tecnico con Raduljica che va in panchina con tre falli sul groppone, e con McLean Milano si fa improvvisamente fluida riuscendo a scansare le stoppate che Lawal distribuisce con generosità. L'Olimpia prende in mano il pallino del gioco, arrivando nel primo tempo anche a +9, ma dai suoi frombolieri il Banco di Sardegna, che vuole insistere molto sul pick'n'roll con Lawal, trova le giocate per non farsi sopraffare anzitempo. Tuttavia Hickman è on fire, Sanders è dominante e riesce a piazzare la sua stoppata sul gigante della Dinamo e l'EA7 arriva all'intervallo recuperando il +9, 35-44.

Al rientro dagli spogliatoi l'intensità ce la mette tutta l'Olimpia. Con Cinciarini e Pascolo, oltre a una concentrazione di squadra e a un preciso disegno tattico, il break 4-9 spinge Pasquini a fermare il gioco dopo 4' sul 39-53 perché nell'uno contro uno la difesa ospite non concede pressoché nulla. Pressing e zona per i sardi che vanno 45-55, poi Pascolo e la tripla di Stipcevic per riuscire a riaprire i giochi da parte della Dinamo. Savanovic e Lydeka hanno un buon impatto sotto canestro, ma c'è qualche errore di troppo sperando alla fine di non rimpiangerlo per andare a -6 al 28'. E infatti Milano ci mette l'energia per tornare in doppia cifra di vantaggio. Gioco da tre punti per Stipcevic, poi gran lavoro di pressing difensivo sull'ultimo possesso dei lombardi, che vedono suonare la sirena senza tirare 55-62 al 30'.

Milano riparte anche dal +10 a rimbalzo, che le dona una certa supremazia e qualche secondo tiro. Ma al 32' si accende Brian Sacchetti con cinque punti consecutivi, con una tripla: arriva il timeout di Repesa per discutere con appena 5 punti di vantaggio. Al rientro, ancora Sacchetti mangia il pallone proprio a rimbalzo difensivo a Macvan: segnale di tendenza? Dal rimbalzo d'attacco Lighty trova due punti e la partita è di nuovo aperta. Lawal appoggia al tabellone il -1, Sassari fallisce il sorpasso e Cinciarini non perdona, Milano torna a segnare 64-67 al 35'. Altro errore dei sardi, e altro gioco per Milano che con McLean si riporta sul 64-69 con assist di Cinciarini. L'asse tra i due replica lo schema, ma Lacey con la tripla ferma il nuovo allungo dell'Armani, 67-71. Savanovic risponde ai liberi di McLean, Abass sbaglia il sottomano ma nell'azione seguente la tripla sbagliata da Stipcevic grida vendetta quando siamo già dentro l'ultimo minuto. Da canestro mancato al canestro subito da Hickman in stepback. Per una tripla che spacca le gambe a 32 secondi dalla sirena 69-78. Sassari ci prova ancora, Abass manda Bell in lunetta per il 2/2, caccia alla palla per un recupero che per poco non arriva e ancora Hickman in lunetta 2/2.E sulla ruota della fortuna dei tiri liberi non esce un recupero per il Banco di Sardegna. Finisce 75-82. Sarà quello di stasera al Palaserradimigni il roster dell'Olimpia che giocherà la finale scudetto. Una formazione coriacea, ben strutturata in campo con ruoli ben definiti anche le le assenze forzate che non si sono assolutamente notate con tutti gli uomini schierati ad aver portato il mattoncino per costruire la vittoria. E la Dinamo? A tratti è capace di reggere il confronto. Non dimentichiamo che è tornata a -1 nel momento topico dell'incontro. C'è tantissimo da lavorare, ci sono ampi margini di miglioramento, ma non si può negare che il gap con Milano esiste. E pesa tanto.

Dinamo Sassari 75 –  EA7 Milano 82

Parziali: 17-23; 18-21; 20-18; 20-20.

Progressivi: 17-23; 35-44; 55-62; 75-82.

Dinamo Sassari. Bell 10, Lacey 9, Devecchi, D’Ercole, Sacchetti 5, Lydeka 8, Savanovic 8, Stipcevic 16, Lawal 13, Lighty 6, Ebeling, Monaldi . All. Federico Pasquini.

EA7. McLean 17, Hickman 17, Radulija, Macvan 8, Pascolo 8,  Giardini, Cinciarini 8, Sanders 19, Abass 5, Cerella. All. Jasmin Repesa