LIVE: Blitz di Brindisi, sgambetto play off a Brescia

 di Lorenzo Belli  articolo letto 2197 volte
LIVE: Blitz di Brindisi, sgambetto play off a Brescia

Maiuscola prova della Enel Brindisi che espugna il Pala George al termine di una gara praticamente sempre in controllo, a turno uno dei suoi vari protagonisti crea i break; M'Baye (21) è il primo, poi Scott (17 e 5 assist) infine quello decisivo porta la firma dell'indiscusso Mvp di serata: David Goss (25 con 4/4 e 4/9, tutte le triple nella ripresa). Accanto ai "big" preziosa prova di Carter (12 e 11 rimbalzi) che vince il duello sotto le plance, da parte di Brescia bisogna sottolineare il losing effort di Moore (22), la sostanziosa presenza di Berggren (10 e 8 rimbalzi) ed una ripresa da vero capitano per David Moss (18 e 7 assist). Serata buia per Landry (10 e 6 rimbalzi)

 

LA CRONACA LIVE:

La prima delle nove finali che le vedrà impegnate nella serrata lotta per gli ultimi posti che consentono l'accesso ai play off Brescia e Brindisi se la giocano in un scontro diretto di grandissimo interesse; sul parquet del Pala George infatti si incrociano due squadre appaiate a quota 20 in classifica e - rispettivamente - all'ottavo e decimo posto, cogliere la vittoria stasera potrebbe avere il sapore di fare "quattro" punti dato che si bloccherebbe una rivale. Qualche acciacco da ambo le parti, Michele Vitali e Donzelli dovrebbero essere a referto per onor di firma ma mai fidarsi della pretattica dei coach che più volte ci hanno presentato scenari ben più "tragici" di quanto poi visto sul campo; sfida affascinante anche a livello di singoli con Landry contro M'Baye ovvero i due principali scorer della LBA.

Palla a due alle ore 20:30, arbitrano Begnis, Sardella e Boninsegna e come sempre Pianetabasket sarà dal vivo con la sua cronaca in costante aggiornamento.  

Assenti Michele Vitali e Nic Moore per Brindisi, entrambi non figurano in lista

Goss, Scott, Joseph, M'Baye e Agbelese i primi cinque  degli ospiti, consueto starting five per Diana: Vitali, Moore, Moss, Landry e Berggren

Subito a segno M'Baye, la Germani risponde con uno spettacolare alley oop sull'asse Vitali - Landry e la contesa entra nel vivo sin dalle battute iniziali, i locali provano un piccolo strappo ma il francese con il 24 è caldissimo al tiro e tiene avanti i suoi (14-15); i coach iniziano a pescare dalle rispettive panchine, Bushati con una magata trova l'assist per Burns che griffa il +4 che suggella un mini break bresciano prontamente rintuzzato da Spanghero e Goss che mandano la prima frazione in archivio con il risultato di 21-23.

Goss dalla lunetta prosegue l'ottimo momento ospite, Laganà dai 6,75 segna il suo primo canestro della nuova avventura ma Scott mantiene i suoi avanti, poi arriva il fallo tecnico ad un infuriato Diana e l'Enel cerca di imbastire un primo vero allungo con il solito M'Baye (24-32) e il coach della Leonessa non può che fermare il gioco; Moss prova a suonare la carica e con la zona i primi effetti si vedono anche sul tabellone (29-33) obbligando Sacchetti ad chiamare time out. Carter prova a mettersi in partita ma un fiammata di Moore riporta in scia Brescia (34-35), Landry "cancella" con una stoppata da highlights M'Baye ed infiamma il Pala George che può festeggiare con Vitali dalla lunetta che sorpassa (38-37). Scott dai 6,75 e Mesicek, due liberi di Berggren e si ritorna negli spogliatoi sul risultato di 40-42.

14 per Moore, assoluto protagonista nelle fila bresciane, 12 per Scott (3/4 da oltre l'arco) e 11 per M'Baye

Goss è il terzo a scollinare la doppia cifra per gli ospiti in avvio di terzo periodo, Moss e Landry cercano di aggiustare il mirino ma Goss è caldo come dimostrano due triple in fila e tiene avanti i suoi; partenza ad altissime percentuali per questo terzo parziale, Berggren con 2 schiacciate impatta a 52, Carter in fade away ma Moss ne mette altri tre per il sorpasso (55-54) e Sacchetti chiama la sospensione. Goss è una sentenza, Carter prova ad aiutarlo nella causa mentre la Germani ha un Landry molto nervoso ed impreciso (57-63), è la volta di Diana a rifugiarsi nel time out; Moore si prende i suoi sulle spalle ma M'Baye con un numero frena le ambizioni di rimonta, il coach della Germani poi è obbligato a lasciare la panchina dopo il secondo fallo tecnico - e conseguente espulsione - ma invece di crollare Brescia sospinta dal Pala George ha un rigurgito d'orgoglio e si riporta in scia (64-66), fallendo però il pareggio, quando si entra nei 10' finali

Burns sbaglia di nuovo il pareggio e le triple di Joseph e Spanghero consentono all'Enel di allentare la pressione (66-74), nel momento migliore dei salentini arriva un "forzato" fallo tecnico a Sacchetti e la Germani con Moss trova importante ossigeno che le viene prontamente tolto da un Goss in serata di grazia (68-77). Landry e Moore d'orgoglio, Carter e Joseph tengono botta poi Scott mette la tripla del possibile blitz targato Enel (75-85 -2'59"), Magro chiama minuto per imbastire una complessa rimonta contro una avversaria in serata di grazia al tiro pesante (15/29)

La Leonessa colleziona liberi sbagliati sanguinosi e M'Baye con una schiacciata, Carter in avvicinamento rendono vani i punti di Landry e Burns. Si gioca quindi per la differenza canestri, alla fine pure questa premia Brindisi che ribalta il -8 della gara di andata imponendosi per 81-91 al Pala George