Lega A - Moss capitano con la tripla della vittoria, Varese scivola nel buio

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 407 volte
Lega A - Moss capitano con la tripla della vittoria, Varese scivola nel buio

Tutto bene per la Leonessa che riparte dal basso andando a sbancare il PALA2A e rimettendo in grande evidenza la crisi della Pallacanestro Varese che tra campionato e coppa non ingrana più. La partita d’anticipo dell’ottava giornata del campionato di Serie A però non lascerà ai biancorossi di coach Moretti il tempo per smaltire le scorie, visto che torneranno in campo mercoledì per il match di Champions League contro i turchi del Muratbey Usak Sportif. Coldebella dovrà affrettarsi sul mercato: alla squadra manca un giocatore con i punti nelle mani, come il tabellino con i soli Eyenga e Johnson in doppia cifra dimostra drammaticamente.

La cronaca: si comincia subito all’insegna dell’equilibrio anche se Varese a metà tempo prova la fuga sfruttando una rapida transizione conclusa da una bomba di Johnson. Anosike sigla il momentaneo +5 (13-8) che costringe Diana al timeout, ma la Openjobmetis continua a martellare il canestro avversario a suon di triple (Johnson ed Eyenga) chiudendo al 10′ sul 24-12.
Burns suona la carica per i suoi in apertura di secondo quarto con 8 punti consecutivi (24-20); Avramovic sblocca Varese dalla lunetta, ma Brescia risponde con una bomba di Moss per il -2 (25-23). A togliere le castagne dal fuoco sono Eyenga, Kangur e ancora una volta Johnson che riportano i biancorossi sul +6 (35-29) anche se la Leonessa torna prepotentemente a rifarsi sotto con Moore e Michele Vitali che piazza anche il canestro del sorpasso (37-38). Al 20′ è capitan Cavaliero con una bomba sulla sirena a fissare il punteggio sul 42-42.

Kangur ed Eyenga annullano il canestro di Moore in avvio di ripresa, ma Landry tiene in avanti i suoi con 5 punti consecutivi (45-50). Varese non scivola ma anzi risponde con un contro-parziale di 7 a 0 firmato da Maynor ed Anosike che costringe Diana al timeout. La Leonessa torna in campo con il coltello tra i denti e trova il nuovo vantaggio con Moss e Vitali che mantiene fino al 30′ (57-59). L’inizio del quarto periodo premia la Openjobmetis che in un amen ritrova il vantaggio sul 63 a 59. Brescia prima pareggia a quota 65 e poi si riporta in avanti con la bomba di Landry (65-68). Eyenga accorcia dalla lunetta, ma la tripla di Moss è una sentenza per Varese che non ha più tempo per reagire.

OPENJOBMETIS VARESE-GERMANI BASKET BRESCIA: 68-74

Openjobmetis Varese: Anosike 8, Maynor 9, Avramovic 3, Pelle 9, Bulleri 2, Cavaliero 5, Campani ne, Kangur 9, Canavesi ne, Ferrero ne, Eyenga 11, Johnson 12. Coach: Paolo Moretti.

Germani Basket Brescia: Moore 15, Passera ne, Berggren 4, Bruttini ne, Vitali L. 4, Landry 17, Bolis ne, Burns 18, Vitali M. 3, Moss 13, Bushati ne. Coach: Andrea Diana.

Arbitri: Biggi – Di Francesco – Paglialunga

Parziali: 24-12; 18-30; 15-17; 11-15. Progressivi: 24-12; 42-42; 57-59; 68-74.

Note – T3: 7/26 Varese, 9/31 Brescia; T2: 13/32 Varese, 20/40 Brescia; TL: 21/28 Varese, 7/11 Brescia. Rimbalzi: 41 Varese (Anosike 9), 39 Brescia (Burns 9); Assist: 12 Varese (Maynor 5), 12 Brescia (Vitali 6).