Lega A - L'anticipo delle 12 è di Brindisi: Torino non regge alla distanza

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 484 volte
Lega A - L'anticipo delle 12 è di Brindisi: Torino non regge alla distanza

Qualche volta il buongiorno non si vede dal mattino. La Fiat Torino, ospite dell'Enel Basket Brindisi nell'anticipo di mezzogiorno del campionato di serie A, gioca un primo quarto da favola con due soli errori al tiro, ma non regge alla distanza, disunendosi già nel secondo quarto in cui si fa recuperare sei punti nei dieci secondi che precedono l'intervallo e ripetendosi nei minuti finali dell'ultimo periodo in cui Scott e un Goss in crescita fanno la differenza. Uno stop sanguinoso per la formazione di coach Vitucci non tanto per la sconfitta in sè quanto per il crollo verticale dimostrato in campo nei momenti che contano. Viceversa l'Enel di Sacchetti si dimostra un osso duro a morire: dopo aver preso 35 punti in un solo quarto, la voglia di mollare ci poteva stare, ma la carica di capitan Cardillo cuore e sostanza insieme a M'Baye ha portato la squadra a crederci e a rivoltare le carte già al 30'. 

Primo Quarto
La Fiat Torino inizia meglio la partita con due tiri da tre dopo un minuto di gioco. L’Enel risponde ma l’attacco degli ospiti funziona meglio (6-16 al 4’). Torino corre bene e dai sei metri e settantacinque non sbaglia un tiro. Sacchetti inserisce Joseph e Carter ma l’inerzia non cambia (17-29 all’8'). Alibegovic con una preghiera da tre punti allo scadere, chiude un quarto perfetto mandando tutti al primo riposo sul 19-35.

Secondo quarto.
Quattro a zero Enel in apertura con coach Vitucci che dopo 90” chiama il suo primo time out della partita (23-35). Scott, con una tripla riapre la gara al 4? (30-38) mentre nel palazzetto si accende l’entusiasmo. Brindisi difende meglio e le percentuali di Torino si abbassano. Agbelese fa la voce grossa ai rimbalzi e dall’altra parte Wilson realizza due triple di seguito a 2’ dall’intervallo lungo. Un tap-in di M’Baye ed una palla recuperata da English e successivo sottomano di Cardillo chiudono il tempo con le squadre sul 46-53.

Terzo quarto
Il terzo periodo si apre con due schiacciate di Agbelese ed i canestri di White. M’Baye riporta l’Enel sul -4 (53-57) dopo 4’ di gioco. Goss con una tripla porta avanti l’Enel per la prima volta sul 58-57. Torino rimane concentrata e grazie al solito White riallunga sul 58-61 al 6’. La partita è equilibrata con rapide azioni da ambo le parti. M’Baye porta avanti i suoi sul 64-61. Wilson replica da 3 punti (64 pari). Il periodo si chiude sul 67-66 grazie ai canestri di Joseph (tripla) e di White.

Quarto quarto
Le difese aggressive hanno la meglio nei primi 4’ di gioco (69-71), Cardillo realizza la tripla del nuovo vantaggio (72-71) con le squadre orami stanche dopo una partita con grande intensità. Wrigth, dalla lunetta fa uno su due al 7’ mentre M’Baye dall’altra parte segna il 74 pari. Washington realizza un solo libero dopo è una lotta feroce ai rimbarlzi, e M’Baye, sempre lui, realizza da otto metri fissando il punteggio sul 79-75 a meno di un minuto dal termine. Palla persa da Torino e Scott che dalla linea della carità realizza un libero e conquista il suo stesso rimbalzo, Goss dall’angolo segna altri due punti: 82-75 a 35” dal termine. L’Enel certifica la vittoria con i tiri liberi di Scott e Goss che chiudono l’incontro sul 87-79.

Brindisi: Agbelese, 10 Scott 19, Carter 6, English 7, Cardillo 7, Pacifico, Donzelli, M’Baye 24, Joseph 5, Sgobba, Spanghero, Goss 9. All. Sacchetti
Torino: Wilson 21, Harvey 3, Wright 12, White 16, Parente, Alibegovic 7, Poeta 5, Washington 13, Okeke, Fall, Mazzola 2. All. Vitucci
Arbitri: S.Lanzarini, C. Lo Guzzo, E.Caiazza
Parziali: 19-35; 46-53 (27-18); 67-66 (21-13); 87-79 (20-13)