Italia - Così Gianni Petrucci vuole risollevare il basket italiano

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 1907 volte
Italia - Così Gianni Petrucci vuole risollevare il basket italiano

Il presidente della FIP Gianni Petrucci conferma la sua sensazione di buona salute del basket italiano "una pallacanestro che negli ultimi quattro anni è sempre arrivata tra le prime otto d'Europa", come riferisce in una intervista a quattro mani concessa a Daniele Dallera e Roberto De Ponti del Corriere della Sera. Petrucci conferma altresì che "non è possibile che l'Italia non vinca una medaglia da 13 anni" e ha deciso di affidarsi al deus ex machina Boscia Tanjevic.

Tanjevic. La gente dice che Petrucci non capisce di basket? Bene: di Tanjevic nessuno potrà dirlo. Bianchini? Ha ragione. Per questo ho chiamato Tanjevic. Serve per esempio capire perché nel ranking giovanile, sia maschile sia femminile, siamo secondi, poi quando si passa senior siamo costretti a inseguire."

FIP Mangiasoldi. "Macchina mangiasoldi? Non aumentiamo le tasse da 8 anni. E in ogni caso se si gioca a pallacanestro in campionati organizzati da altri enti (CSI e UISP, ndr), non ci dispiace: il fine ultimo è diffondere questo sport".

Danilovic e il budget. "In realtà il nostro budget è intorno ai 37 milioni (Sasha aveva detto 40, ndr). Non c'entra nulla. Non è automatico che le squadre più ricche vincano i campionati, altrimenti perché la Serbia avrebbe perso in finale con la Slovenia, che ha un budget ancora inferiore?".

Nazionale e defezioni. Mi state chiedendo dei giocatori di Milano? Se Sacchetti li convocherà, dovranno rispondere alla convocazione. E mi sorprende sulla vicenda il silenzio assordante dell'assogiocatori.

Guerra FIBA vs EuroLeague. E' una guerra che penalizza solo le Nazionali. Ma la Fip non può far altro che seguire le indicazioni della Fiba. Eurolega è un ente privato. E le finestre, come concetto, non sono sbagliate".

Tempo. "Se io ho fatto il mio tempo, gli altri non sono ancora nati"