Dream Team - 25 anni fa la partita più grande di sempre

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2734 volte
Dream Team - 25 anni fa la partita più grande di sempre

"C'è un solo Dream Team nella storia dello sport: la leggendaria squadra di basket che rappresentò gli Stati Uniti alle Olimpiadi di Barcellona del 1992, che trasformò le partite in uno spettacolo sensazionale e la NBA in un fenomeno globale". Così recita la presentazione del libro di Jack McCallum, noto giornalista sportivo, dal titolo appunto "Dream Team". Il capitolo più importante della saga non è nel torneo olimpico e nemmeno nella prima partita ufficiale, l'amichevole con la Francia del 21 luglio 1992 (finita 111-71 per la cronaca).

Troppi galli nel pollaio (assente il solo Isiah Thomas, per motivi che tutti ben conoscono) che dovevano scozzolare le carte fra di loro. E questo successe proprio 25 anni fa, il 22 luglio 1992, grazie ad una partita poco amichevole che i campioni NBA giocarono tra di loro, divisi in due gruppi, voluta da un preoccupato Chuck Daly per il clima eccessivamente rilassato in cui vivevano i suoi campioni. John Stockton e Clyde Drexler, infortunati, rimangono in infermeria.

TEAM MAGIC JOHNSON, maglia blu – Christian Laettner, Charles Barkley, David Robinson, Chris Mullin, Magic Johnson

TEAM MICHAEL JORDAN, maglia bianca – Larry Bird, Karl Malone, Patrick Ewing, Scottie Pippen, Michael Jordan.

Poche aprole di Daly: "Date tutto quello che avete. Ora, e tutto". E' Magic contro Jordan, le gerarchie consolidate della NBA contro il Campionissimo reduce dal primo back-to-back. Arbitro un signore italiano di cui non si ricorda nessuno il nome, che chiede a PJ Carlesimo se tutti fossero pronti ai 40' di gara  Siamo a Fontvieille, a Monaco. Palla a due tra Patrick Ewing e David Robinson. Sarà il più grande match che nessuno abbia mai visto.

Qualunque sarà l'esito, ci saranno stati solo pochi testimoni. E' stato quasi un incontro a porte chiuse. I media sarebbero stati autorizzati a entrare solo per l'ultima parte dell'allenamento. I dirigenti di USA Basketball avevano addirittura cacciato i responsabili delle pubbliche relazioni della NBA e i tecnici video NBA Show. Un unico cameraman, Pete Skorich, che era l'uomo di fiduica ai Pistons per Chuck Daly, ha avuto la possibilità di registrare l'evento. E' stato un universo chiuso, un piccolo mondo segreto in cui dieci dei migliori giocatori di basket al mondo se le sono date sportivamente di santa ragione.

DREAM TEAM - JACK MCCALLUM ( Acquista ora: http://amzn.to/2ultAqc )