Coppa Italia, Sasha Vujacic decide per la vittoria di Torino su Brescia

18.02.2018 20:46 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 2189 volte
Coppa Italia, Sasha Vujacic decide per la vittoria di Torino su Brescia

Tutto pronto al Mandela Forum di Firenze per la palla a due delle 18:00 tra la Fiat Torino e la Germani Brescia. In palio il primo titolo di Coppa Italia per una delle due società, che vivono una primavera cestistica che solo qualche anno fa sarebbe sembrata utopia. Si consolidano anche le nuove gerarchie della pallacanestro italiana, nel segno di un cambio dei tempi che si spera positivo per il nostro sport. La partita alla fine premia la tenacia della Fiat Torino, ricacciata indietro molte volte dalle folate offensive della Germani, ma sempre tosta e tignosa nel ritornare a marcare le caviglie degli uomini di Diana. La formazione lombarda partiva da una migliore coralità, dalla continuità del lavoro di questi mesi ma è venuto sempre, come ieri, a mancare il colpo del definitivo knock out. E nel money time è tornata la paura di perdere, come ieri, con tanto blackout al tiro. E come sempre, e come tante volte in questa pazza Final Eight, è l'episodio a decidere l'incontro. Episodio fatale, infatti, la sequenza con tiro sbagliato di Luca Vitali, l'errore di Landry con la palla recuperata di Washington per il contropiede vincente di Vujacic.

La cronaca: La Leonessa ringhia fin dalla palla a due e in attacco Landry da tre e Hunt fanno 0-5. torino tenta di adeguarsi, Vander Blue accorcia ma al 3' Landry fa 2-7. Difese arcigne, partita che non decolla, Moss con due falli al 6'. Timeout Torino con 4'20". Galbiati inserisce Poeta per cambiare marcia, ma ci vogliono ancora due minuti per vedere Michele Vitali fare 1/2 ai liberi... per fortuna si sveglia Deron Washington 4-8. Così in rapida successione arrivano le triple di Sacchetti e Garrett a dare un quarto di nobiltà al primo periodo. Sacchetti replica, sempre dall'arco, con 1'40", Poeta si mette in proprio all'inizio dell'ultimo minuto. Washington ci aggiunge un jump shot per terminare 11-14 un quarto nervoso.

Traini porta una marcia in più a Brescia, Ortner e Sacchetti, con un gioco da quattro punti, riallungano 11-20 con 7'50". Ma non c'è l'affondo; Boungou Colo e Vander Blue strappano un 4-0 cui segue una rubata di Jones e una tripla al 24esimo secondo di Vander Blue 18-20 con 5'40". Michele Vitali trova al terzo tentativo la sua prima bomba; la Fiat ha difficoltà nell'attaccare la zona di Diana e sul cambio di campo Moss trova i primi due punti della sua serata 18-25 con 3'55", timeout. Landry rimedia a una sua entrata mal riuscita ma Vander Blue spara una tripla di gran pregio, Moss si spende addosso a Garrett, ma il play torinese piazza una bomba impeccabile 24-27 con 1'34": non c'è ancora spazio per una fuga. E infatti Mazzola entra nell'ultimo minuto del primo tempo con la tripla del pareggio. Hunt riparte con due liberi, Garrett sbaglia la replica e l'ultima parola tocca di nuovo alla Leonessa. Lee Moore si iscrive al tabellino ma sbaglia il libero supplementare; Washington, con un lancio da football, manda a canestro Garrett sulla sirena 28-31.

Tabellini: 10 Sacchetti, 9 Vander Blue. Dopo oltre 1' tripla di Washington dall'angolo: Dario Hunt risponde subito al provvisorio pareggio. La Fiat si ecca un 24 secondi, poi sul cambio di campo Washington frana su Landry: tre liberi tutti dentro. La nuova fuga lombarda si ferma con la bomba di Garrett 34-36 con 6'40". E' la volta di Vander Blue di andare in lunetta con tre liberi per fallo di Michele Vitali, 2/3 e ancora parità. La Germani ricomincia con Landry da tre punti, Mbakwe fa 1/2 in lunetta 37-39 al 25'. Cominciano a pesare i falli: 3 a testa per i Vitali, 4 per Washington. Uno sfondamento subito da Michele Vitali esalta Brescia che con lo stesso giocatore e Landry strappa in avanti a forza di triple: 37-45 con 4'15", timeout Galbiati. La reazione passa ancora dalle mani di Poeta ma viene vanificata da un antisportivo a Vujacic che Michele Vitali capitalizza al meglio. Torino sembra groggy, e invece arriva la bomba di Boungou Colo a riaprire il match 4247 con 3'19". Timeout Diana, e gioco da tre punti di Vujacic per il -2 e tripla di boungou Colo per il -1 dopo l'inossidabile Ortner. E' tiro al bersaglio: Michele Vitali e ancora Boungou Colo, entrambi dall'arco! Nell'ultimo minuto si realizza solo in lunetta, poi Brescia pressa e difende bene impedendo un buon tiro 53-56.

90 secondi per il primo canestro del quarto: ma quella di Landry è tripla che si annuncia pesante. Invece Deron Washington la mette pure lui, 56-59 al 33'. La infila pure Garrett, in entratta sottocanestro, e ovviamente la gara si fa più spigolosa e nervosa. Con 4'26" Poeta centra la tripla del sorpasso, 61-59. Luca Vitali in lunetta 2/2 interrompe il digiuno bresciano che sembrava replicare il blackout di ieri 61-61 con 3'30". Momento topico: Hunt fa 0/2 ai liberi, una lunghissima azione piemontese si conclude con il canestro di Mazzola che dopo il timeout va in lunetta con l'aggiuntivo con 2'12". Libero dentro, +3 Fiat. Ancora Hunt in lunetta, ancora 0/2... ma Landry si prende una tripla per un pareggio che dura poch secondi perché Garrett segna di nuovo da tre. Luca Vitali riesce dove aveva padellato tutta la sera, bomba a ancora pareggio a quota 67. Il tempo fugge, ancora la Germani con palla in mano, Luca Vitali anticipa il tiro, sbaglia e Landry se la fa soffiare nel tentativo di recupero: errore che apre il contropiede di Washington. Vujacic lo finalizza lasciando 2,4 secondi sul cronometro, timeout Diana. E tiro finale di David Moss, dall'angolo, in salto. Nel ferro. 69-67, la Coppa Italia prende la strada per Torino.

Boxscore: 16 Garrett, 11 Blue e Boungou Colo, 10 Washington, 6p+11r Mazzola per la Fiat Torino; 22p+9r Landry, 14 M. Vitali, 12 Sacchetti.