Capo d'Orlando fa 2 a 0! Spezzatino indigesto per Brescia

 di Alessandro Palermo  articolo letto 1165 volte
foto IASENZA
foto IASENZA

La Betaland Capo d'Orlando batte la Germani Brescia nell'antipasto della domenica. Il match spezzatino delle 12.00 va alla truppa di coach Gennaro Di Carlo, che - dopo aver vinto anche la gara di andata - si porta 2 a 0 nel confronto con la Leonessa. Un fattore pesante che potrebbe rivelarsi importante, soprattutto in ottica playoff. Al "PalaGeorge" di Montichiari finì 90 a 89 per gli ospiti, dopo un tempo supplementare. Era il 5 novembre scorso, sesta giornata di andata. La sesta di ritorno, invece, finisce 71 a 67, sempre a favore dei "paladini".

La partita offre mille emozioni, come da pronostico. Le due sorprese del campionato, l'una di fronte all'altra, ormai certezze della stagione 2016-'17. Succede tutto nel finale: al 36' Ivanovic piazza una tripla pesante, quella del +5 (63-58), che mette la Leonessa nei guai. I bresciani, però, non mollano e - negli ultimi due minuti - giocano con il coltello fra i denti. Moss, dopo aver rubato palla in difesa, si fa a sua volta scippare il possesso da un caldissimo Ivanovic, il quale serve in contropiede Tepic. L'ex Paok Salonnico si fa stoppare da Michele Vitali ma gli arbitri ritengono l'intervento difensivo falloso. In lunetta Tepic si conferma cecchino (6/6 contro Cantù), 2 su 2 pesantissimo e +6 Orlandina (67-61). Ma proprio quando per gli ospiti sembrava ormai arrivata la parola fine, ecco che lo stesso M. Vitali riapre il discorso con un canestro prezioso. -3 Brescia a 30'' dalla fine, 68-65 dopo una sciocchezza della difesa locale. Inizia la girandola di tiri liberi, Archie fa 1 su 2 mentre Moore - al primo viaggio in lunetta della partita - è gelido come un iceberg. 2/2 che illude la Leonessa, Delas la chiude con una schiacciata. E' il sigillo della vittoria, finisce 71 a 67 per i siciliani.

ORLANDINA: Diener 14, Delas 14, Archie 14
LEONESSA: Landry 19, 23 in due per i fratelli Vitali


Alessandro Palermo​