What if... Allen Iverson ed i Timberwolves: nel 2006 con Kevin Garnett

 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 519 volte
What if... Allen Iverson ed i Timberwolves: nel 2006 con Kevin Garnett

Molti di voi non lo sapranno ma nel 2006 Allen Iverson, considerato una delle migliori guardie della storia NBA, sarebbe stato vicinissimo ai Minnesota Timberwolves

Billy King, ex General Manager dei 76ers, ha ammesso che in quell'anno, il giocatore poteva trasferirsi:

«Allen mi ha dato i nomi delle squadre», ricorda. «C'era Denver e se non sbaglio anche i Clippers. E l'ultima era Minnesota, per andare a giocare con KG».


Glen Taylor, proprietario dei T'Wolves, dichiarò:

«Nessuno scambio, non è un problema di simpatie ma guardando la nostra squadra credo che non avrebbe potuto funzionare».
 

Iverson approdò poi ai Nuggets in cambio di Joe Smith, Andre Miller e due scelte al draft. Eppure ai lupi c'era un certo Kevin Garnett che non trovando il titolo lascerà Minneapolis al termine di quell'anno. Durante la stagione 2006/2007, la squadra finirà infatti con un pessimo record di 32-50. Andò invece leggermente meglio ai Nuggets che, con il duo Melo-Allen, arriveranno ai playoff e verranno eliminati al primo round dai San Antonio Spurs (4-1).

Ma cosa sarebbe potuto succedere se quella trade si fosse concretizzata?
Sarebbero cambiate molte cose: Garnett non avrebbe scelto Boston, per dirne una. Iverson avrebbe potuto mettere un anello al dito, per dirne un'altra.

"Con i se e con i ma la storia non si fa", ma a noi ci piace immaginare.

di Iacopo De Santis,
RIPRODUZIONE RISERVATA ©