NBA - Varata la riforma della lotteria del draft senza l'approvazione dei Thunder

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 559 volte
NBA - Varata la riforma della lotteria del draft senza l'approvazione dei Thunder

Si è riunito a New York il Board of Governors della NBA per decidere la riforma della lotteria draft secondo lo schema disegnato da Adam Silver per combattere il tanking. La proposta è stata approvata con il voto favorevole di 28 franchigie, l'astensione dei Mavericks e il solo voto contrario dei Thunder. Che sono recidivi in quanto votarono contro anche la riforma precedente nel 2014: secondo Sam Presti andrebbe contro gli interessi dei small-market teams che dal draft devono ricavare i talenti per emergere. E' curiosa l'astensione di Dallas, visto che quella approvata è sostanzialmente un'idea proposta dai texani tre anni fa.

Le modifiche andranno in vigore con la lottery del 2019. Le tre squadre con i record peggiori condivideranno una probabilità del 14 per cento di ottenere il pick n. 1, un cambiamento importante rispetto alle percentuali decrescenti di 25, 19,9 e 15,6 nel sistema attuale. Quattro squadre - aumentate da tre - diventeranno parte del sorteggio della lotteria, il che significa che il numero 1 di lotteria potrebbe cadere non oltre il quinto, il numero 2 potrebbe cadere non oltre il sesto, n. 3 non oltre settimo, e n. 4 non oltre l'ottavo.