NBA - Le nuove regole sull'Hack-a-Shaq decise da Adam Silver

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 662 volte
NBA - Le nuove regole sull'Hack-a-Shaq decise da Adam Silver

Diminuiranno del 45%, secondo Adam Silver commissioner della Lega, gli episodi e le perdite di tempo durante le gare della NBA queste nuove regole sul cosiddetto Hack--a-Shaq, ovvero l'invio in lunetta ai tiri liberi di un avversario che si ritiene particolarmente scarso nel fondamenate tanto da assicurare un vantaggio alla squadra che difende. Ecco le regole che entreranno in vigore fin dalla prossima stagione:

1) Il fallo lontano dalla palla, al momento applicabile solo agli ultimi due minuti dell’ultimo quarto e di ogni overtime, sarà esteso agli ultimi due minuti di ogni quarto. Chi subirà fallo andrà in lunetta una volta e la squadra avrà il possesso successivo

2) Il fallo nelle rimesse che verrà commesso prima che chi effettua la rimessa rilasci la palla verrà sanzionato con un tiro libero e possesso supplementare (vale anche per normali falli di gioco e non solo falli intenzionali)

3) Il fallo duro o pericoloso sarà considerato flagrant foul ogni volta, anche quando un giocatore salterà sulle spalle dell’avversario per fermare il gioco. Fino ad oggi la procedura non era automatica ma soggetta al passaggio degli arbitri al monitor.