NBA - La tendenza del basket attuale è azzerare il tiro dalla media: il caso Pine City

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 956 volte
NBA - La tendenza del basket attuale è azzerare il tiro dalla media: il caso Pine City

Gli Houston Rockets stanno esasperando sia la lezione dei Phoenix Suns di Mike D'Antoni sia i Golden State Warriors di Steve Kerr. Attualmente, statistiche alla mano, la distribuzione del tiro della franchigia texana è così ripartita: 45% da tre punti, 35% sotto canestro, e solo 20% tiro dalla media. Non si trova più un giocatore che sappia fare arresto e tiro, dicono quelli che ne capiscono qualcosa. La distanza fra i tre e i sette metri è diventata terra di nessuno, spesso si vedono giocatori in entrata che scaricano fuori la palla per la tripla anche se potrebbero appoggiare facilmente al tabellone perchè non marcati.

Kyle Allen, 29enne coach del liceo di Pine City nel Minnesota, ha fatto ancora... meglio. I suoi ragazzi tentano appena il 4,2% dei loro tiri dalla media! Se ne è occupato anche il Wall Street Journal di questa squadra-fenomeno che ha un bilancio di 12 vittorie e 4 sconfitte. Nessuno di loro supera i 188 centimetri d'altezza, per cui il coach ha spiegato loro che devono guardare il canestro soltanto se sono sotto o se sono oltre l'arco del tiro da tre. In una recente gara, su 64 tiri tentati solo due erano fatti nella "No man's land" della media distanza! Ovvero niente layup a Pine City.