Italia, parte la corsa alle Olimpiadi. Gallinari, Bargnani e Messina: "Siamo pronti"

 di Alfonso Norelli  articolo letto 2527 volte
Italia, parte la corsa alle Olimpiadi. Gallinari, Bargnani e Messina: "Siamo pronti"

L’Italia è scesa oggi da Folgaria a Trento dove domani comincerà la quinta edizione della Trentino Basket Cup. Alle 18:30 si sfideranno Cina e Turchia, mentre alle 20:30 gli azzurri di Ettore Messina affronteranno la Repubblica Ceca. “Sono stati giorni utili di preparazione – ha detto il coach della nazionale -. È arrivato il momento di cominciare con le partite vere contro squadre di livello. Questo torneo ci darà indicazioni utili. Speriamo di far divertire il pubblico di Trento. Faccio i complimenti alla società per la grande stagione in Italia e in Europa. Nelle partite cercherò di dividere i minuti tra tutti i giocatori a disposizione, dobbiamo evitare infortuni”.

Andrea Bargnani, reduce dalla decima stagione in Nba, ha descritto così le sensazioni nel gruppo che si appresta ad affrontare il torneo di qualificazione alle Olimpiadi: “La concentrazione è massima, a Folgaria abbiamo fatto un buon lavoro. Di partita in partita tutto il nostro impegno sarà focalizzato sul campo. Dobbiamo utilizzare al meglio il poco tempo a disposizione per arrivare pronti a Torino”.

Poche parole per Danilo Gallinari, di fatto la stella dell’Italia cestistica, che ormai ha espresso a più riprese il forte desiderio di affermarsi con la maglia azzurra e consacrare la generazione di talenti che sono arrivati a calcare i parquet più prestigiosi del mondo. “Il lavoro fatto è stato buono, adesso siamo pronti per fare sul serio. Le prossime partite saranno importanti”, ha detto l’ala dei Denver Nuggets.

Coach Messina ha poi concluso con una disamina sugli avversari che l’Italia si troverà di fronte nel torneo del PalaTrento: “La Repubblica Ceca è una squadra con lunghi dinamici che sanno giocare sia fuori che dentro l’area, hanno buone doti fisiche e buoni fondamentali come la Turchia. La Cina è una squadra meno atletica ma con buona tecnica e in passato non aveva grandi tiratori, ma adesso sono migliorati”.