FIBA-EuroLeague War: la posizione della GIBA, delusa per non essere stata consultata

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 155 volte
FIBA-EuroLeague War: la posizione della GIBA, delusa per non essere stata consultata

Nei giorni scorsi si è tenuto a Bologna il Consiglio Direttivo dell’Associazione Giocatori.

Nel corso della riunione si è approfondito il tema della querelle fra FIBA ed ECA (Eurolega), relativa al calendario e agli impegni delle Nazionali, anche a seguito di un lavoro fatto dai componenti del Direttivo sentendo gli associati.

Tutti gli atleti hanno evidenziato che il valore della maglia della Nazionale è sacro e che i giocatori devono avere la possibilità di poter difendere i colori del proprio paese. Giocare con la maglia Azzurra è infatti il sogno di ogni ragazzo e rappresenta una serie di valori irrinunciabili.

Il rispetto dei giocatori per la Nazionale non deve però far dimenticare che gli stessi hanno degli obblighi nei confronti dei club di appartenenza e che, come lavoratori, devono rispettarli. Pertanto, è necessario trovare un giusto equilibrio nella formazione dei calendari, per metterli in grado di non disattendere gli impegni lavorativi e, nel contempo, poter partecipare alle competizioni delle Nazionali con la giusta serenità, dal momento che i giocatori desiderano il meglio sia per la Nazionale sia per la propria squadra di club.

Come già espresso in ambito internazionale dalla “UBE – Union Basketteurs Europeénne”, l’Associazione Giocatori ribadisce che gli atleti sono stati messi in una posizione molto difficile, non potendo rimanere essi schiacciati dalla controversia in atto fra FIBA ed ECA della quale non hanno alcuna responsabilità. In questa difficile situazione c’è la preoccupazione che, senza un adeguato compromesso, anche a causa del numero elevato di partite e di troppo brevi periodi di riposo, possano essere messi in pericolo il benessere e la salute degli atleti.

La GIBA ribadisce la delusione dei giocatori per non essere stati coinvolti nel processo decisionale della composizione dei calendari e spera che, in futuro, i rappresentanti degli atleti saranno coinvolti attivamente nella fase di strutturazione della stagione e di tutte le vicende relative alle attività dei giocatori. In quest’ottica, l’Associazione Giocatori valuta positivamente la promessa ricevuta dalla FIBA, a Ginevra, riguardante il prossimo futuro.

GIBA – Giocatori Italiani Basket Associati