NBA - Niente tanking per i Lakers che guardano al futuro

27.02.2018 22:08 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 733 volte
NBA - Niente tanking per i Lakers che guardano al futuro

Ieri sera i Lakers hanno vinto ad Atlanta 104-123 (24 Prince, 20 Schroder; 21p+10r Ingram, 19p+10r Randle) mostrando davvero più voglia di vittoria degli Hawks. Luke Walton spinge i suoi a giocare davvero per vincere senza pensare al tanking. Dal 7 gennaio scorso 22 partite con 15 vittorie e 7 sconfitte. Un bilancio di lusso, se si pensa che raggiungere l'ottava posizione a Ovest sia attualmente un miraggio: "Giocando e imparando dai propri errori questi ragazzi acquistano fiducia".

I Lakers nelle prossime due stagioni avranno una massa salariale importante libera per fare acquisti importanti, e diversi giocatori vorranno rimanere qui in una formazione che potrebbe davvero lottare per il titolo. Julius Randle sarà restricted free agent e le voci che l'hanno visto sul mercato di febbraio indicano che la dirigenza potrebbe non pareggiare un'offerta di qualche altra franchigia. Kentavious Caldwell-Pope sta mettendo in mostra il suo basket migliore e cercherà di strappare un buon contratto. Isaiah Thomas vorrà tanti soldi ma deve ancora dimostrare di essere tornato quello di Boston.

In più il tanking serve per acquisire una posizione migliore al draft. Ma la scelta dei Lakers andrà a Boston o a Filadelfia (per i Celtics se diventa la seconda, terza, quarta o quinta scelta e per i Sixers se è la prima, o tra la sesta e la trentesima) e a loro resterà solo la prima scelta di Cleveland, che non dovrebbe essere molto alta. Quindi inseguire sul terreno della sconfitta squadre come i Suns, i Kings o gli Hawks non ha assolutamente senso.