NBA - I Warriors si svegliano a New Orleans e ricominciano a volare

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 360 volte

A New Orleans i Warriors giocano un brutto primo quarto (39-26), messi sotto dalla coppia Davis-Cousins (alla fine 70 punti e 30 rimbalzi in due). Per spiegare la metamorfosi dal secondo periodo, Steve Kerr in sala stampa dirà sorridendo di aver ricevuto dal Gm Myers un biglietto con scritto "Licenziato" al primo mini-intervallo. Registrata la macchina, Golden State riprende a volare anche col tiro da tre punti, i 33 di Klay Thompson, le sette stoppate di Kevin Durant. Anche se i Pelicans sono tosti e perdono soltanto nell'ultimo minuto di gara. Dietro il duo fiammante c'è ben poco. Finisce 120 - 128.