NBA - Gli Heat fanno, disfanno e rifanno la trama in casa dei Clippers

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 296 volte
NBA - Gli Heat fanno, disfanno e rifanno la trama in casa dei Clippers

I Miami Heat sembrano davvero in palla allo Staples Center. Si prendono verso metà primo quarto un vantaggio sui Clippers, chiudono 20-34 il periodo, allungano fino al +25 al 36', con gara praticamente già finita. Mai dire mai, l'ultimo periodo comincia con un break importante dei padroni di casa, che intanto hanno perso Gallinari per la strada. Beverley e Griffin, più un Lou Williams concreto come non mai, confezionano addirittura il sorpasso per giocare un finale punto a punto contro degli Heat a lungo imbambolati. Che si risvegliano nell'ultimo minuto fino a riprendersi il vantaggio esiguo del +1 nell'ultima manciata di secondi con due liberi di James Johnson dopo che Austin Rivers, sempre dalla lunetta, ha falliti quelli del +3.

E qui il capolavoro al contrario dei Clippers: sulla rimessa con 8 secondi, Griffin gioca il pick'n'roll con Jordan per vedersi arrivare davanti Hassan Whiteside. Che invece di abboccare alla finta chiude lo spazio con le sue lunghe leve. Griffin è costretto a una parabola triste che si schianta sul ferro. Rimbalzo e liberi per Richardson che non trema in lunetta.

Finisce 101-104. Boxscore: 23 Griffin, 22 Williams, 12 Rivers, 10p+19r Jordan, 10 Reed per i Clippers (5-3); 21p+17r Whiteside, 19 Tyler Johnson, 17 Ellington, 14 James Johnson e Richardson, 12 Dragic per i Miami Heat (3-5).