NBA - Anche Denver si deve piegare a Golden State

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 304 volte
NBA - Anche Denver si deve piegare a Golden State

I Warriors sono tornati, dopo la falsa partenza. E lo stanno dimostrando fuori casa: dopo il +28 a Los Angeles e il +20 a San Antonio, anche Denver si deve piegare e nettamente. Golden State ha ritrovato la difesa e di conseguenza l'attacco ha viaggiato sopra il 50% di realizzazione, la palla si muove rapida e precisa, tutti sono protagonisti del gioco. Draymond Green dà il via ccon il break iniziale 2-10, i Nuggets sono sotto 23-36 alla fine del primo quarto dopo i 10 punti di Thompson col 100%. L'energia di Barton e Faried vede Denver tornare in alto prima dell'intervallo, ma un altro break 8-19 con un ispirato Curry rimette tutto a posto per gli ospiti. Il terzo periodo dei Warriors, che è leggenda, si apre con una dimostrazione di forza che caccia i Nuggets a -19. C'è da controllare il match, ma per gli uomini di Kerr non è mai un problema. Semmai il problema è che il quintetto base di Denver saluta senza nessuno in doppia cifra.

Finisce 108-127. Boxscore: 21 Barton, 15 Mudiay, 11 Lyles per Denver; 25 Durant, 22p+11as Curry, 15 Thompson e Green, 11 McGee per Golden State.