NBA - Allarme Warriors per Steve Kerr in ritardo di condizione fisica e mentale

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 703 volte

Presentando la partita di stasera (ore 03:30 del sabato in Italia) contro i Pelicans di Davis e Cousins, Steve Kerr è tornato sull'esordio contro i Rockets: Non sono molto preoccupato per questa sconfitta. Avrei preferito vincere. Ma è stata una buona partita per noi, a ben vedere, perché abbiamo misurato i nostri progressi e i nostri giovani giocatori sono stati in grado di sperimentare una esperienza importante." Anche perché con Stephen Curry gravato di falli e Draymond Green out per infortunio "siamo stati costretti a cambiare le rotazioni, per passare a combinazioni che non avevamo preparato. Non mi preoccupa la condizione fisica; eravamo stanchi dopo la partita contro Houston, ma la condizione fisica verrà giocando e rigiocando nelle prossime settimane. Mi preoccupa la condizione mentale, l'approccio alle partite, la concentrazione ai video, capire cosa dobbiamo sootlinerae e qual'è il nostro piano di gioco. La condizione mentale è diversa dal campo di allenamento estivo, alla stagione regolare fino ai playoff. Devi essere sempre più incisivo. Qui dobbiamo fare adesso i progressi più gradi, per essere mentalmente incisivi."