LIVE: La Germani Brescia non soffre l'alta quota, vittoria e vetta conservata

 di Lorenzo Belli  articolo letto 1547 volte
Landry
Landry

La Germani domina nel secondo quarto, poi si incarta nel finale e subisce un rientro da parte di una Openjobmetis che paga cara una serata davvero negativa al tiro (8/31 al tiro pesante); la squadra di Diana sull'asse Luca Vitali (14 e 8 assist) Hunt (19 e 6 rimbalzi) costruisce le sue fortune e ritrova un Moss (12) sempre più vicino alla forma migliore. Varese ha un Waller (15) che si sveglia tardi, Okoye (13) e l'ex Hollis (12) tra i più positivi ma gli sforzi profusi negli ultimi minuti non bastano per una rimonta diventata impossibile e resta con la sola vittoria ottenuta nel derby con Cantù

LA CRONACA LIVE: Esame ad alta quota per la Germani Brescia chiamata a vincere il derby lombardo con la Openjobmetis Varese per tenere il passo delle prime della classe: Reyer Venezia e Olimpia Milano. L'ottimo avvio di stagione permette ai ragazzi di Diana di affrontare con un certa serenità questo posticipo, specie dopo aver piegato le più quotate Avellino e Trento; da parte sua Caja è reduce dal trionfale derby contro Cantù e quello che ha lasciato l'amaro in bocca per la sconfitta di misura a Milano, per farla breve pure gli ospiti sono in un momento positivo e ci sono tutti i presupposti per un match ricco di emozioni.

 Arbitreranno il match i signori Filippini, Aronne e Ranaudo, quintetti iniziali composti da Luca Vitali, Michele Vitali, Moss, Landry e Hunt mentre Caja replica con Wells, Waller, Okoye, Ferrero e Cain

Inizio in equilibrio come conferma il 9 pari al giro di boa della frazione con entrambe le squadre brave a distribuire le responsabilità con il solo Hunt capace di mettere più di un canestro, un libero di Ferrero e la tripla di Okoye provano a scuotere gli ospiti (9-13) ma Hunt sotto le plance è un rebus quindi Luca Vitali e Moore procurano il break del 17-13 con cui si chiude il parziale 

Varese risale e con la tripla dell'ex di turno Hollis impatta a a 21, Moss spezza una fase dove regnano errori a volontà e Caja chiama minuto per registrare meglio i suoi ma Luca Vitali e Moss dai 6,75 fanno male (29-23); la Germani aumenta i giri in difesa e arma un Hunt dominante contro Cain (36-25), la Openjobmetis non riesce a trovare la via del retina mentre Luca Vitali si scopre tiratore e Moss con un gioco da 3 punti riscrive il massimo vantaggio poi ancora un Vitali scatenato  a segno prima dei liberi di Abramovic che manda negli spogliatoi sul 45-27 e conferma la fame di una Leonessa che ha una voglia matta di restare in vetta. 

Luca Vitali a 14 con 4/5 dalla distanza e 6 assist (anche 5 rimbalzi) è il trascinatore della squadra locale con Hunt (12), Okoye con 7 il top scorer ospite ma cifre rivedibili (2/4 e 1/6)

Waller e Moss aprono le danze al rientro dagli spogliatoi quindi Michele Vitali e Hunt griffano il +22 (53-31), Varese non segna mai e l'agonia prosegue fine ad una mini reazione provocata da Cain e Tambone che viene frustata da Michele Vitali e Bushati che infiamma le tribune (59-36). Bushati e Hollis da oltre l'arco mandano i titoli di coda del periodo, al 30' il tabellone recita 62-44

L'ultima frazione riparte con i medesimi protagonisti: ancora a segno Hollis e Bushati, la Germani è in controllo assoluto e sembra gestire comodamente gli ultimi giri di lancette (66-52 -6') ma Diana nota qualche piccolo segnale di rilassamento e chiama minuto per lo sprint finale. Wells fallisce le triple per riaprire la contesa e il catenaccio che produce lo zero a zero per i seguenti minuti è solo amico dei padroni di casa, spezza l'incantesimo dalla lunetta Waller (66-54 -2'48"), la Germani sbaglia pure gli appoggi comodi sotto canestro e Waller da oltre l'arco rende interessanti gli ultimi 90" (68-60)

La successiva tripla di Michele Vitali e il fallo in attacco di Tambone manda in archivio la quarta vittoria di una Brescia mai cosi bella nella sua storia che tiene il passo delle big e per un altra settimana è meritata capolista. Risultato finale di 73-67