Lega A- The Flexx Pistoia ad un bivio con Duda Sanadze

Problemi di natura cardiaca sembrano bloccare il giocatore alle visite mediche
 di Alessandro Palandri  articolo letto 1345 volte
Lega A- The Flexx Pistoia ad un bivio con Duda Sanadze

Bellissima la festa svoltasi al PalaCarrara per la presentazione ufficiale della squadra e delle nuove divise per la stagione alle porte. Il solito bagno di folla dei tifosi Biancorossi, ha fatto da cornice a squadra e staff, che hanno dato segni di grande voglia e convinzione. Le parole in successione di Coach Vincenzo Esposito e del Presidente Roberto Maltinti, hanno evocato grandi applausi: mai come quest' anno forse, l' unione delle forze da parte di tutti quelli che amano la città e questo sport è richiesto a gran voce. E conoscendo il popolo Biancorosso, sicuramente nessuno mancherà all' appello dalla prima giornata all' ultima, quantomeno sul versante dell' impegno messo. Durante la serata è stato presentato il primo Capitano Americano della storia di Pistoia: una storia lunga e piena di campioni sin dai primi anni '80, ma che ha riservato questo onore a Ronald Moore, ormai alla sua terza stagione in cabina di regia a Pistoia. La seconda novità è stata appunto la presentazione delle due divise ufficiali per la stagione 2017/2018: come ormai da due anni, la scelta della divisa è stata decisa anche in base ad un sondaggio online dai tifosi stessi. 

Unico assente della serata e di tutto questo spettacolo che sta per iniziare, è stato Duda Sanadze. Il Georgiano ancora ai box da quando è arrivato a Pistoia, sta affrontando una serie di visite mediche che ad oggi ammonta a ben dodici giorni di assenza dal campo. Fantasmi che riemergono, ancora prima di aver smaltito lo beffa Czyz. I dubbi che attanagliano tutti a questo punto è come possa essere stato messo sotto contratto un giocatore che non ha superato nemmeno la prima visita medica. Un' altra grana dunque per lo staff Pistoiese, che pare voler ricorrere ad un giocatore a gettone per aspettare il nullaosta dei dottori per l' ingresso in squadra si Duda: tempi che si aggirano sui 25/30 giorni. 

Se la posizione vuota del quattro è stata ben colmata dall' arrivo di Jaylen Bond, ora sarà obbligatorio pensare a guardarsi in casa perché i giocatori buoni ci sono e le motivazioni date possono essere sempre lo stimolo maggiore per tirar fuori il meglio. Nel frattempo però il mercato resta aperto (comunitario pare essere l' obbiettivo dello staff) e la ricerca dell' occasione giusta last minute, resta la priorità della Dirigenza Biancorossa.