Lega A - Sutton: “Siamo meglio di così, ci serve più passione e durezza mentale”

 di Redazione Pianetabasket.com  articolo letto 189 volte
Lega A - Sutton: “Siamo meglio di così, ci serve più passione e durezza mentale”

La Dolomiti Energia Trentino, arrivata a Varese nel pomeriggio, dopo la sconfitta nel quarto turno di EuroCup a Las Palmas contro Gran Canaria ha già la testa rivolta verso l’importante match di sabato sera a Masnago (ore 20.45) contro la Openjobmetis Varese padrona di casa. Una partita che mette di fronte due squadre a pari punti in classifica (2-3 il bilancio di entrambe le formazioni dopo 5 turni di campionato), e che ad entrambe servirà per dare continuità di risultato alle rispettive belle vittorie su Reggio Emilia (91-69 per i bianconeri) e Pistoia (81-73 con Varese capace di chiudere il match con un gran 28-14 di parziale nell’ultimo quarto).

Con il gruppo bianconero viaggia anche Shavon Shields, rimasto infortunato alla caviglia nei primi minuti della partita della Gran Canaria Arena: per l’esterno di passaporto danese previsti riposo e terapie in attesa di poter svolgere gli accertamenti del caso.

DOMINIQUE SUTTON (Ala DOLOMITI ENERGIA TRENTINO)“Nella prima parte di gara contro Gran Canaria credo che abbiamo fatto un ottimo lavoro nel tenere i nostri avversari lontani dal ferro, lavorando bene a rimbalzo senza concedere loro troppi extra-possessi: abbiamo avuto un piccolo calo da questo punto di vista nel finale del secondo quarto, ma abbiamo retto bene fino agli ultimi 3-4 minuti di partita. Lì a decidere il match sono stati alcuni rimbalzi in attacco e alcuni palloni vaganti che non siamo stati in grado di controllare. Abbiamo giocato una partita solida complessivamente ma abbiamo ancora grandi, grandissimi margini di crescita: possiamo fare meglio. Il match di sabato contro Varese? Dobbiamo andare in campo e “competere”: giocare con passione e con grande voglia di vincere è sempre stato nell’identità di questa squadra e di questo club, nelle ultime partite sembra quasi che non riusciamo più a divertirci in campo e a giocare con la giusta durezza mentale. Non ci stiamo esprimendo al nostro livello, a partire dal match contro Varese dobbiamo tornare ad essere la squadra più tosta sul parquet”.

MAURIZIO BUSCAGLIA (Allenatore DOLOMITI ENERGIA TRENTINO)Come detto anche a caldo subito dopo la fine della partita di Las Palmas, occorre fare uno step “conclusivo”: dobbiamo essere in grado di crescere durante la partita, cercando di trovare le chiavi del match e soprattutto di essere meno ondivaghi all’interno dei 40’. Dobbiamo essere più attenti, a costarci l’inerzia delle partite nel finale sono spesso stati piccoli errori: ragioneremo, lavoreremo, ci alleneremo. A Varese vogliamo vincere la partita e fare questo passo: per farlo allo stesso tempo dobbiamo anche alzare la nostra intensità in ogni aspetto del gioco