Lega A - Spiro Leka presenta la sfida tra Pesaro e Milano

01.01.2018 13:31 di Iacopo De Santis Twitter:   articolo letto 443 volte
Lega A - Spiro Leka presenta la sfida tra Pesaro e Milano

Il coach della VL Pesaro Spiro Leka presenta alla stampa la partita di martedi sera con la EA7 Milano:

"Preoccupato per la netta sconfitta con Cantù? Siamo preoccupati dallo scorso giugno quando abbiamo cominciato a costruire la squadra: sapevamo che ci serve un lavoro extra per essere alla pari con gli altri. Purtroppo ci sono sfuggite un paio di partite che potevano dare una svolta alla nostra classifica. In ogni caso, noi non possiamo permetterci di smettere di lottare. A Cantù è successo questo nel secondo tempo. Avevamo preparato un piano partita che poi non abbiamo rispettato".

"Con Milano è la classica partita nella quale abbiamo solo da guadagnare, dovremo quindi essere spavaldi nel fare le nostre cose prima di pensare a loro. Non dobbiamo fare confronti con il loro roster, è chiaro - ha aggiunto il coach - che sulla carta non c'è partita, ma scenderemo in campo per portare a casa i due punti. Per fare ciò non dobbiamo ripetere gli errori di martedì, in particolare smettere di passarci la palla. Questo consente agli avversari di prendere comodi tiri in transizione con la nostra difesa impreparata".

"Cantù e Capo d'Orlando sono state le uniche partite che abbiamo 'bucato' qui. Non vanno drammatizzate, ma la squadra deve capire che se noi stiamo soft in campo non siamo in grado di vincere. Siamo una squadra giovane, è normale avere dei momenti di pausa, ma dobbiamo fare tesoro dei nostri errori e riuscire a farci trovare pronti a sfruttare le occasioni. Dobbiamo essere più aggressivi e passarci di più la palla. In particolare, con Milano dobbiamo fare una buona difesa sul loro pick and roll, limitando Theodore, il loro cervello; inoltre, evitare le palle perse, girare bene la palla e prendere buoni tiri quando arrivano". "Problemi con i ragazzi? Sento tutta la squadra al mio fianco - ha concluso - lavoriamo duro tutta la settimana, qui non c'è gente poco seria che fa tardi la notte. E non dimentichiamoci che l'obiettivo stagionale è la salvezza e al momento siamo penultimi".