Lega A - Pistoia e' un osso duro che la Reyer fa fatica a digerire

Nell'anticipo di campionato Dominique Johnson "salva" i Campioni d'Italia
 di Marco Garbin  articolo letto 1144 volte
Lega A - Pistoia e' un osso duro che la Reyer fa fatica a digerire

Anticipo di campionato apparentemente tranquillo per i Campioni d'Italia della Reyer questa sera, contro una Pistoia ai minimi termini: indisponibili per coach Esposito, oltre all'ex McGee, anche Sanadze e Kennedy.
Per la Reyer, a parte Tonut, tutti presenti per cercare una vittoria che terrebbe Brescia sotto tiro.
Ma il match si rivela piu' complicato del previsto e la Reyer deve sudare sette camicie per aver ragione di una Pistoia "tutta cuore" trascinata da Gaspardo, Mian e Moore.
Venezia, non brillante come al solito, trova l'uomo salvezza in Dominique Johnson, capace di rintuzzare al momento giusto i tentativi di avvicinamento dei toscani, pericolosamente consistenti nel finale di gara.
Ed e' comunque di nuovo vetta per i Campioni d'Italia, in attesa dei match di domani.

La gara
Starting 5: Per Venezia Jenkins, Peric, Haynes, Bramos, Watt; per Pistoia Mian, Moore, Bond, Gaspardo, Gordon

Prima parte di gara equilibrata, con Jenkins che mette a segno il 90% dei punti orogranata mentre gli ospiti restano agganciati grazie alle penetrazioni di Mian e Gaspardo.
A meta' parziale Venezia prova a scappare con due triple di Hrvoje Peric, ma la precisione in attacco manca all'appello e i toscani contengono i danni grazie ai punti pesanti di Magro.
Sul finale del primo quarto De Nicolao infila una tripla che porta il vantaggio dei padroni di casa sul +6, incrementato da Biligha a +10 per il massimo vantaggio Reyer
Il parziale dopo 10' di gioco e' 27:17.

Orelik, Mian, Barbon e Gaspardo "accendono" il secondo parziale con triple da manuale, ma in generale Venezia non da' l'impressione di potersi scrollare di dosso con facilita' i pistoiesi, che tendono a ribattere colpo su colpo.
Le triple del giovane Bolpin, premiata con l'ovazione del pubblico, e di Marquez Haynes sono l'anticamera della seconda meta' di parziale che vede in campo "l'eterno" Thomas Ress. L'altoatesino si fa sentire subito con una stoppata epica su Gaspardo e una tripla pesante che vale il +13.
Pistoia non molla e con Gaspardo e Magro, nel finale, riporta il distacco a quota 4, innervosendo notevolmente coach De Raffaele che negli spogliatoi avra' molto da dire ai suoi.
Il parziale dopo 20' di gioco e' 45:41.

Il terzo parziale si apre nel segno di Biligha, che piazza un break personale di 6 punti e ci mette lo zampino in tutte le azioni in attacco ed in difesa. Pistoia continua a controbattere con efficacia e a meta' parziale il suo svantaggio e' di 9 lunghezze.
Johnson scalda la mano e ne mette 2 dall'arco e altri 2 dall'area, e insieme a Peric (3 su 3 per lui dalla distanza) lancia la Reyer a +15.
Nel finale Pistoia ci mete il cuore ma alla bomba di Mian risponde Peric in lay up.
Il parziale dopo 30' di gioco e' 68:56.

L'ultimo parziale vede Pistoia subito spingere forte con Bond e Mian e aggredire ogni pallone possibile e immaginabile. La Reyer subisce il colpo e' vede il proprio margine di vantaggio scendere di nuovo sotto quota 10. Al tentativo di Johnson dall'arco risponde puntualmente Moore e mentre si entra negli ultimi 5' di gioco Pistoia, ancora con Gaspardo, accorcia a -5. Agli orogranata non riesce piu' nulla e gli errori si sprecano. Fortuna vuole che prima Bond e poi Gaspardo non approfittino dell'opportunita' di scendere a solo 1 possesso di svantagio. Ed in queste situazioni a Orelik piace infierire: sua la tripla che riporta Venezia a +8 con poco piu' di 2' da giocare.
Il finale vede ancora il cuore pistoiese battere forte con Mian ma il buzzer beater di Johnson allo scadere dei 24" ridimensiona i sogni di rimonta biancorossi. Ma le 2 triple insaccate da Moore riaprono il discorso a 34" dal termine riportando Pistoia a -4. Tocca ancora a Johnson riaprire la ferita, questa volta incolmabile, con una canestro dal limite dell'area.
Il punteggio finale e' di 84:80.

Umana Reyer Venezia vs The Flexx Pistoia 84:80 (27:17) (18:24) (23:15) (16:24)

Le squadre
Venezia
Haynes 5, Peric 14, Johnson 18, Bramos 4, De Nicolao 3, Jenkins 7, Orelik 8, Bolpin 3, Ress 3, Biligha 10, Cerella 2, Watt 7

Pistoia
Barbon 3, Laquintana 7, Mian 14, Gaspardo 23, Del Chiaro ne, Onuoha 0, Bond 2, Magro 7, Gordon 7, Moore 17